accedi   |   crea nuovo account

L'Idea di una Armoniosa Dea

Quando l'innocenza del sentimento grida
non vedendosi concretizzato nel mondo

si rivolta al massacrante calpestio del pensiero dagli altalenanti vicoli ciechi
di piaceri gioie lutti e disperazioni

scende

nella folle pazzia di una piazza super affollata da tumuli

radunando in un respiro innovativo
i suoi globuli rossi e bianchi in un unico tumulto di cuore

ritrova
donando
ad un intenso disegno il sapore sanguigno di sé stesso

la fonte immortale delle sue intuizioni innate

si riconcilia con l'anima
in un vincolo sacro

stringendo fortemente sul Suo petto
armonie di profondo accordo

vede sorgere
oltre le nubi idealistiche di fragili sogni di creta

il corpo prosperoso di una Dea concreta

in una meravigliosa fiorente operosa idea
di vita eterna

slabbra le sue inutili vesti
fra petali di rosa

e a Lei si vota

abbracciandola nel tempo della sua vita
nella sua più completa nudità d'Amore

rende visibile all'occhio umano l'immagine dello spirito creatore accarezzando con le dita di una mano il cielo della Sua bocca divina

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 12/03/2012 19:19
    Già, sarebbe bellissimo che tutti noi imparassimo ad ascoltatre l'armoniosa dea ogni mattina quando ci destiamo dal sonno e corridmo sul sentiero di un nuovo giorno. L'armoniosa dea può forse essere letta proprio come la summa delle nostre aspirazioni, è la voce che ci indica se quelle aspirazioni sono giuste e anche i modi per poterle soddisfare. Ascoltiamola in religioso silenzio e ci saprà parlare soltanto per la nostra felicità. Bravo Vincenzo, centro ancora una volta.
  • Rocco Michele LETTINI il 12/03/2012 10:19
    SEM PLI CE MEN TE IM MEN SA... una poesia dalla P maiuscola... È confermare... il Tuo saper poetare! L'idea di una armoniosa dea... che titolo... Il seguito... è tutto un menù!!!

10 commenti:

  • Alessandro il 12/03/2012 23:02
    Una Dea concreta e armoniosa. Una grazia e un'emotività giustamente incarnate nella femminilità. Piaciuta
  • loretta margherita citarei il 12/03/2012 20:36
    molto intensa complimenti cap
  • giuliano cimino il 12/03/2012 18:40
    la sua bocca divina, divina di dea nata da un'idea.. bellissima piena di incastri emozionanti.. ps: hai mai letto trasumanar e organizzar del grande pasolini? me lo ricordi con questi versi incantevoli
  • lidia filippi il 12/03/2012 17:41
    Bellissima questa poesia! Un inno alla fede, alla speranza, all'amore. Quando l'animo umano si confronta con l'infinito... Molto ben scritta, complimenti!
  • Anonimo il 12/03/2012 16:34
    Eh già, quando riusciamo a sperimentare la chiusura dei tanti vicoli ciechi della nostra realtà e riusciamo a vedere, con gli occhi veri della nostra coscienza, i tumuli abbandonati sulla piazza della nostra vita, allora forse riusciremo ad andare oltre il limite della nostra stessa precarietà e possiamo innalzarci verso la verità e l'amore!
    Bravissimo Vincé!
  • Don Pompeo Mongiello il 12/03/2012 15:51
    Un laudo sincero per questa tua eccezionale!
  • Anonimo il 12/03/2012 11:11
    Vincè, non è facile esprimere pensieri dipingendo a meraviglia le parole... come sai fare tu, ci vuole molta fantasia e capacità.

    Bellissima Vincè!
  • karen tognini il 12/03/2012 09:55
    Splendida I-dea... di una Dea armoniosa...
    Splendida ode... in modo originale hai cantato come sempre l'amore... e il divino...
  • Teresa Tripodi il 12/03/2012 09:47
    "fragili sogni di creta"... la creazione plasmata della figura che diviene immagine di ciò che dalla mente e dal cuore appare... Vincè tu canti melodie...
  • Anonimo il 12/03/2012 09:39
    comunica l'idea di una bellezza perfetta, incorruttibile nel tempo, immortale...
    Splendida e coinvolgente... molto bella Vincenzo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0