username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ode al pappagallo

Nobile oggetto in plastica
di manico munito
Le nostre emozion, tutti i dì
vai raccogliendo
Discreto amico fedel,
giaci in paziente attesa.
Tra corpi immobili
di sofferenti uomini
Il tuo nome di esotico augel,
evoca grandi spazi colorati,
di pluviali foreste e
spumeggianti cascate.
Qui di pluvial nulla rimane
ad eccezion di un liquido vitale.
Quanto ai colori, beh c'è poco,
anzi pochino
rimane solo quello,
del giallo paglierino...

 

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/07/2016 10:41
    Acutissima quanto giusta osservazione per un oggetto che i sani trascurano, anzi forse non sanno nemmeno cos'è. Mentre io dopo averlo utilizzato mi potevo affidare tranquillamente ne le braccia di Morfeo.

5 commenti:

  • augusto villa il 28/04/2012 18:18
    Tovo giusta e doverosa... questa dedica...
    Eccerto che gli uomini sofferenti sono immobili... Altrimenti rovesciano il pappagallo... eheh... e poi chi suona il campanello e lo dice all'infermiera?...
    Vabbe' dai... chiamiamoli periodi di "riposo"...
    Sarai diventato campione di sudoku!!! --- ----
  • loretta margherita citarei il 12/03/2012 20:27
    gradevolissima,, come va la gamba? rimettiti presto 1 abbraccio amicone
  • karen tognini il 12/03/2012 14:09
    Simpatica Aldo... eh si rimane solo del giallo paglierino...
  • Vincenzo Capitanucci il 12/03/2012 13:24
    Un augello per l'augel... raccoglie fili di un giallo paglierino..

    Molto bella simpatica Aldo... anche se traspare forte il messaggio.. tra corpi immobili di uomini sofferenti...
  • anna rita pincopallo il 12/03/2012 12:49
    bravo Aldo poesia simpaticissima piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0