username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

In quel di Afghanistan

Attenuante
non è
per lo ragazzo di zio Tom
lo effluvio de lo alcool
dentro le sue vene avvelenate,
quando senza
pietade alcuna
stroncato ha
li teneri fuscelli;
lo Dio adirato
per mezzo
di Chi come Lui
a lo varco
costui attende
ne lo apocalittico dias.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 12/03/2012 15:00
    Vietnam... Afganistan.. Iraq... domani forse.. Iran... se contassimo quanti fuscelli son stati troncati... i nostri occhi sarebbero immensi ruscelli...

    Giustissima Don... io spero solo che l'Apocallito giorno... sia oggi... e che sia una rivelazione d'Amore... con una immensa presa di coscienza... ma forse per questo ci vorrà una grande Paura... a livello mondiale e universale..
  • Anonimo il 12/03/2012 14:46
    La guerra è da condannare in tutte le sue forme ed è ancora più atroce quando stronca vite innocenti. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0