accedi   |   crea nuovo account

BAMBOLA ... A me stessa… (1983)

Sono a pezzi
In una scatola
Rosicchiata
Da topi affamati
Braccia e
Gambe
In un angolo
Testa
Divelta
Dal tronco
Di plastica rosacea

Sono a pezzi
E gli occhi
Chiusi
Sognano
Mani
Che mi facciano
Rivivere
In una stanza
Di borotalco
E
Miele

Non serve….
….. Una bambola
Di plastica
In soffitta

Affilati
E
Impietosi
Denti
Mi faranno
In pezzi
Piccoli,
A brandelli….

Non c’è più
Tempo….

E fuori sento
Topi,
Tarme,
Piombo
E indifferenza……….

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Dolce Sorriso il 28/09/2008 21:18
    questa mi era sfuggita,
    tu non sei fatta per essere una bambola,
    anche se a volte i topi a due gambe sono i peggiori.
  • laura cuppone il 12/02/2008 23:30
    Ciao Giampaolo... grazie. anche a te...
    Laura
  • laura cuppone il 12/02/2008 23:30
    Carla...???
  • Giampaolo Angius il 12/02/2008 17:45
    Struggente. Serene 24 ore
  • laura cuppone il 01/02/2008 17:46
    Grazie a tutti... colgo l'occasione perchè non ho mai risposto a tutti i commenti a questa mia dolorosa poesia... grazie davvero... e per rispondere a gigi... si é vero.. ora vaa decisamente meglio.. e il bene lo sento......
    per carla: i pezzi scomposti... si ricompongono col tempo.. fatica.. fede e amore.. c'è voluto un pò.. ma cel'ho fatta!! grazie un abbraccio.... laura
  • luigi deluca il 24/06/2007 21:37
    mentre la scrivevi, stavi ancora esorcizzando il tuo Golem, poi, so che ne sei venuta fuori, e ben per tutti!
    Comunque, a prescindere dal significato e dal momento, è bella da leggere, e invita a porgere una carezza sul capo di questa disperata bambola!
    E a dirle: non solo indifferenza, c'è anche chi ti vuole bene! gigi
  • laura cuppone il 21/06/2007 15:08
    questa poesia non si capisce e non si spiega...
    solo allora... io lo so... cosa ero e provavo... e perchè!!!
    Una bambola... di plastica... inservibile e a pezzi...
    Dio ha salvato la mia anima...
    grazie Sara... non esser triste..è tutto passato... passato... anche se rimontandomi qualcuno che sa, vede ancora le crepe e sente i miei dolori... quando cambia il tempo...
    ciao L
  • sara rota il 20/06/2007 08:36
    Questa tua poesia mi ha reso un po' triste... ogni bambina da piccola si vede come una bella bambola, amata da tutto e da tutti... non immagina denti che la fanno a pezzi... Leggo un senso di solitudine ed inquietudine, ma forse mi sbaglio...
  • Claudio Amicucci il 15/06/2007 20:12
    So che non sei più a pezzi... Brava comunque. Ciao Claudio
  • morena paolini il 15/06/2007 18:38
    È bellissima. Spero che tu ora non sia più così a pezzi. Ciao Morena.
  • Anonimo il 15/06/2007 15:13
    Laura le tue poesie lasciano il segno, questa scritta quando eri una ragazzina è splendida, descrive benissimo uno stato d'animo pesante, sei dentro me, una luce misteriosa ci tiene per mano. Un abbraccio
  • roberto mestrone il 15/06/2007 13:28
    Quì sei tenebrosa e,... a pezzi!
    Desidero tutta la tua vitalità che esplode... senza topi, tarme e piombo!
    Brava sempre!
    Ro
  • laura cuppone il 15/06/2007 13:15
    ... mani... ali... petali... e Luce!!!
    Grazie Lory...
    Ciao
    L
  • lory giacobbe il 15/06/2007 12:44
    Le tue poesie sono molto belle(sempre). A 15 anni hai scritto questa, spero che la vita ti abbia fatto incontrare mani che ti abbiano fatto rivivere. Con affetto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0