accedi   |   crea nuovo account

Dialogando con Eros

Vorrei tu inventassi
qualcosa per me,
magari una nuova magia
per togliermi
dalle grinfie
dell'atroce disillusione,
erba gramigna
a soffocare il sogno.

Pago
gli errori compiuti
nell'essermi imbarcata,
smaniosa d'esser amata,
in amori sbagliati,
barche piene di falle, inabissate
dalle tempeste,
dalle quali, impietosito,
mi lanciasti il salvagente
per non annegare,

ma non comprendo
il tuo oscuro disegno
nel rendermi
nostalgico Ulisse,
destinato a vagar per mari,
coll'imbellente bisogno
di ritornare ad Itaca
per costruire un'alba
che mi sia casa.

Avrai mai pietà
di me,
Amore, che rendi
possibile l'impossibile ?

Sii benigno...
poco ti costa
divenir per me raggio
di primaverile sole...
Bacia la mia gemma,
che torni io ad esser fiore!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Aedo il 13/03/2012 19:24
    La vita è un viaggio a volte terribile, in cui i sentimenti puri rischiano di naufragare di fronte alle tempeste e alla cattiveria. La tua energia riuscirà a illuminare il sentiero. Poesia bellissima, che emoziona!
  • senzamaninbicicletta il 13/03/2012 09:09
    bella e per niente noiosa questa ricerca di amore. "imbellente" che rende imbelli? privi di una sopinta propria in balia delle onde oppure Impellente? Urgente... sapere se si tratta di un errore o di una parola vera e propria mi aiuterebbe nella lettura di questa splendida poesia. Brava
  • Grazia Denaro il 13/03/2012 08:45
    Vorresti approdare in un porto sicuro stanca di girovagare per città e lidi alla ricerca della stabilità che ognuno cerca nella vita, errare sempre e non potersi fermare mai è un continuo peregrinare che porta ansia e desiderio di stabilità. un'attrazione o un amore condiviso, potrebbe fermare questo tuo continuo movimento e finalmente darti la pace e l'amore che tu aneli. Non è detto che non arriverà quel giorno di fermarti in un porto sicuro e rimanerci, anche Ulisse dopo tanto peregrinare, riuscì a tornare dalla sua Penelope e continuare la sua vita in seno alla sua famiglia.

15 commenti:

  • Anonimo il 22/01/2013 18:50
    con questa poesia riesci ad esprimere in modo impeccabile un concetto d'amore che penso si possa codividere in modo unanime. Anche se sofferto e confuso il tuo amore è un sentimento non ingenuo, ma puro e condivido pienamente...
    COMPLIMENTI
  • Vincenza il 15/03/2012 12:39
    bella ed intensa, uno straziante richiamo d'amore ed una severa autoanalisi... "Gli errori...". Credo che quando si ama davvero non c'è nulla di sbagliato semmai c'è chi approfitta del sentimento altrui rubandone la genuina innoccenza.
  • Cinzia Gargiulo il 14/03/2012 20:29
    Bella poesia Loretta... Ciao
  • Don Pompeo Mongiello il 14/03/2012 10:21
    Un serto floreale per questa tua eccezionale.
  • Gianni Spadavecchia il 13/03/2012 17:20
    Chiusa ottima ma poesia in sè, davvero bella e originale per i concetti utilizzati.
  • Anonimo il 13/03/2012 17:00
    Pago
    gli errori compiuti
    nell'essermi imbarcata,
    smaniosa d'esser amata,
    in amori sbagliati,
    Frasi che sento molto mie. Concordo col tuo sentire, ma t'invito ad aver costanza perché... l'Amore si trova.
    Bravissima Lor!
  • Alessia Torres il 13/03/2012 16:09
    Se solo potessimo evitare tutte le barche che prima o poi si inabissano... A volte le barche sembrano così belle ( vedi commento di Salvo) che è difficile poterne intuire il futuro naufragio... e ci si imbarca pieni di sogni...
    Versi abilmente stilati, intimi, pacati, sinceri! Bravissima!
  • Anonimo il 13/03/2012 15:14
    Bella poesia sussurrata, quasi come una preghiera d'amore. ciao
  • mariateresa morry il 13/03/2012 13:52
    Lory cara, ma perchè te la prendi con Eros? Io credo che bisognerebbe capire in che modo si è fatti, no? Lo scrivi da te " essermi imbarcata smaniosa di essere amata", già in questi sincerissimi versi magari trovi una risposta. La prossima volta, non smaniare e pensaci un poco sopra... ... su su che va bene così !! baci
  • Silvia De Angelis il 13/03/2012 13:22
    Quasi una dolce richiesta d'amore, questi bei versi dell'anima, che si chiudono con sguardi di primavera... molto piaciuti
  • Anonimo il 13/03/2012 12:23
    Eh amica mia, c'imbarchiamo spesso su navi sbagliate, ma anche quelle che possono sembrare giuste, alle volte... vedi la concordia!
    Hai espresso un bel pensiero, da cui traspare che è comunque la nostra libertà a decidere delle nostre cose.
    Brava Lor Margh Cita!
  • anna rita pincopallo il 13/03/2012 11:36
    stupendamente bella bravissima
  • Anonimo il 13/03/2012 10:35
    piacevole sensazione di benessere e freschezza... e speranza di tornare a fiorire.
  • Teresa Tripodi il 13/03/2012 09:37
    Molto bella Loretta... un pezzo che chiama verso dopo verso... una necessità che si rende possibile se solo vuole essere resa tale... molto bella
  • Anonimo il 13/03/2012 08:27
    Complimenti Lory! bello il paragone con Ulisse.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0