PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giulia

Giulia sorride
anche se non ne ha voglia,
accarezza la mia faccia
senza ascoltare il dolore,
muove le mani
che hanno smesso di pregare,
si siede su un sasso per guardare
ancora il sole.
Giulia racconta
di sogni smarriti,
di quelli rimasti
e di quelli infiniti,
della sua forza
di donna ferita,
della sua ansia
e della sua vita.
Come le figure sul palloncino
gonfiato dalla bocca d'un bambino
il tempo dilata le nostre distanze
lasciandoci soli con le speranze.
Giulia cammina
sembra che voli,
le prendo la mano.
Non saremo mai soli.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 29/03/2012 11:32
    splendida poesia complimenti

3 commenti:

  • mauri huis il 29/03/2012 11:31
    Apprezzo molto questo genere di composizioni. E questa tua è splendida. Davvero. Per contenuto, ritmo e rime. Cmplimenti.
  • Anonimo il 18/03/2012 11:17
    Mi è tanto gradito leggere lavori di questo spessore. Complimenti.
  • Andrea Pezzotta il 13/03/2012 18:19
    giulia.. la riesco a vedere!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0