accedi   |   crea nuovo account

Vorrei un giorno ritornare bambino

Quel bambino, fiero, correva nel prato
quel bambino, non era, segnato dal tedio
quei giorni rideva, scherzava, studiava!
Quel bambino, sognava, ad occhi aperti:
farò questo, farò quello, farò quest'altro
tanti progetti, germogliavano, in mente!

Le sue giornate, non son, limpide acque...
Quel bambino, ha un titolo: non ha valore!
quel bambino, naufraga: non ha un riguardo!
Lenite, le sue ansie: non ha sollievo!
Farò questo, farò quello, farò quest'altro
farò niente... Vorrei tornare nel prato!

 

10
15 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 20/06/2012 18:48
    Uk fatto stesso di esprimere la volontà di voler tornare bambino denota nell'autore quello stesso bambino che sembra avere smarrito. Qui la nostalgia ha il passo della determinazione nella ricerca di una età che gestisce nel modo migliore la vita che verrà. Il prato di cui parla l'autore identifica un senso di libertà mai perso e che anzi sostiene nell'età adulta ogni appesantimento del vivere.
    Ciao
    Aurelio
  • Don Pompeo Mongiello il 15/03/2012 19:05
    Non è sola nostalgia, qui si capisce il bimbo che rimane nell'autore, ed un prato fa sempre bene a rifare capriole e lasciare per un momento tutto ciò che angoscia e tormenta.
  • Andrea Pezzotta il 15/03/2012 14:57
    meravigliosa, di una semplicità incredibile e sembra quasi una filastrocca, è molto bella e coinvolgente, complimenti

15 commenti:

  • rescaldani franco il 16/11/2012 20:33
    Vorrei michele, tornare anch'io in quel prato di bimbo e poter giocar con te amico mio!
  • maria villani il 16/04/2012 00:25
    moloto piaciuta questa tua poesia: nella sua semplicità riporta al passato spensierato di ognuno di noi!!!
  • Aedo il 25/03/2012 17:24
    Siamo stati tutti bambini e abbiamo cominciato ad enumerare i sogni: voglio diventare questo... quello... e altro ancora... E le potenzialità si snodavano, mentre il mondo si apriva o chiudeva.
    Grazie, Rocco, per questa tua meravigliosa poesia, che ha aperto uno squarcio nella memoria. Bravissimo!
  • Anonimo il 23/03/2012 15:38
    quaesta è poesia molto bella per stesura e contenuto complimenti vivissimo...
  • Vincenzo Capitanucci il 23/03/2012 08:12
    Bellissima Michele... vorrei tornare bambino... e correre sul prato dei miei sogni... fare... fare... delle mie giornate... dei germogli... e trovar nella Natura... tante mogli...
  • salvo ragonesi il 21/03/2012 20:48
    a volte le aspettative disattese lasciano l'amaro esi vorrebbe ritornare in quel prato. bella salvo
  • mariateresa morry il 21/03/2012 13:48
    Questa è veramente di valore! Un contenuto preciso, sulla delusione di un bambino che cresce, svolto in versi ben costruiti. bravo!
  • denny red. il 16/03/2012 00:07
    Intensa.. e profonda.., penso che.. da un passaggio da un gioco all'altro.. lascia sempre un segno.. e segna i tempi dei giochi piccoli e grandi, e lo spazio non è più lo stesso e i prati i fiori e corse invadono tempi e tempo.. nel profondo pensiero di un giorno.. di un gioco.. di un bambino di un sogno..
    Piaciuta! Ben Scritta! Bravo Rocco
  • loretta margherita citarei il 15/03/2012 17:48
    ottimo testo complimenti
  • roberto caterina il 15/03/2012 17:30
    scusa volevo dire verrà
  • roberto caterina il 15/03/2012 17:29
    Sì certo tutti vorremmo tornare a correre nel prato senza quella nostalgia che verrò molti anni dopo...
  • Gianni Spadavecchia il 15/03/2012 17:28
    Impossibile poter rinascere bambino, ma sono sicuro che conserverai una parte del bambino che eri nel tuo cuore.
  • stella luce il 15/03/2012 15:11
    stupendi versi... tutti vorremo tornare ad essere bambini e correre nei prati spensierati e desiderosi di tutto... ma sai cosa di più invidio ai bambini? La loro speranza nel futuro, la loro certezza che tutto sarà possibile...
  • Anonimo il 15/03/2012 15:07
    si. un bambino non ristoro. soprattutto dalle sue paure e il solo pensiero è agghiacciante. molto bravo...
  • karen tognini il 15/03/2012 14:59
    Tutti noi lo vorremmo.. un salto indietro dove la fantasia aveva ali colorate di farfalla... la meraviglia e l'ingenuita' dei bambini... tornando a giocare sui prati
    Bella.. bravo Rocco...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0