accedi   |   crea nuovo account

Acrostico per mio padre

Lungi dal savio tuo dettame
Ergo suppliche su la pietra
Trentunanni d'amèn cammin
Tu soltanto, m'hai presentato.
Il cor geme e tu non ritorni
Nel silente tratturo, padre,
In cui, tutto il tuo ardor, s'assenta!

Sempre docile, sempre grato,
Al rientrar ne la mente assorta,
Meco appari, e trasfondi or ora
Uggia, nel fluir d'umor sì tetro.
E la morte e l'avverso morbo
Lascian gioiti e vezzi e risa
E ne l'urna, il vital, è cenere!

 

10
11 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/03/2012 18:32
    Molto delicato questa tuo acrostico, complimenti!
    L'ultimo verso, poi, mi è piaciuto particolarmente con l'ottima chiusa... Bravo!
  • Don Pompeo Mongiello il 21/03/2012 16:06
    Oltre ad una forma e stile impeccabile, trovo nel contenuto l'amarezza dell'indifferenza, ma non sei l'unico. Vinceremo!

11 commenti:

  • Paolo Venturi il 28/05/2012 23:28
    Bella veramente, hai stile e hai cuore...
  • Domiziana Gigliotti il 25/03/2012 18:18
    Un bel acrostico per una dedica molto profonda. Complimenti
  • Anonimo il 23/03/2012 15:36
    meraviglioso acrostico... bravo poeta complimenti
    commovente e sentito
  • Maria Rosa Cugudda il 22/03/2012 21:00
    Coinvolgente questo amore immenso!
    complimenti anche per lo stile.
  • Anonimo il 22/03/2012 07:18
    Il cor geme... nel ricordare e E ne l'urna, il vital, è cenere! Ma non nel tuo cuore. Mi rivedo nei tuoi versi.
  • Anonimo il 21/03/2012 21:46
    Mi piace molto il linguaggio un pizzichino arcaizzante, oltre al contenuto, che commuove per uan sua forza interna: la figura del padre, emblema della vitalità e della previdenza..
  • salvo ragonesi il 21/03/2012 20:43
    belissima questa tua lirica in ricordo del padre scritta molto bene piaciutissima complimenti -salvo
  • loretta margherita citarei il 21/03/2012 20:17
    ottimo testo mi complimento
  • Alessandro il 21/03/2012 15:59
    Commovente e raffinata nel linguaggio. Complimenti
  • anna marinelli il 21/03/2012 14:45
    E ne l'urna, il vital, è cenere!
    è difficile pensare che l'amato padre sia così immobile, Lui così vitale e operoso! una bella poesia, complimenti
  • Silvia De Angelis il 21/03/2012 13:54
    Un poetare molto intenso e tradizionale che si sofferma, con
    belle espressioni, sulla figura del padre...
    Poesia apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0