username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dall'Africa

La bufera s'è abbattuta
sulla campagna,
come al solito
ha scelto la notte
per scatenare i venti.

Gli animali si sono ritirati
nell'umido delle stalle,
un albero di pino
ha ceduto le armi,
mezzo sbilenco ingombra
l'entrata della villa.

Abbiamo messo le vasche
fuori dalla veranda,
manca la voglia d'intraprendere
qualsiasi attività interessante,
chissà come facevano un tempo
quando non c'era la corrente.

Forse è solo una sensazione
ma si sta facendo largo di nuovo
il mal di denti,
lo sento picchettare piano
sotto le gengive,
se non lo conoscessi bene
penserei a un torturator gentile.

La tempesta vien dall'Africa,
è cosa nota,
porta acqua abbondante e sabbia rossa,
la tregua non arriverà prima di lunedì.
Fossi stato più previdente
avrei messo al riparo almeno i ricordi,
insieme alle borse della spesa.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Rosarita De Martino il 28/07/2013 19:18
    Qualsiasi tempesta possa avvenire nella vita non potrà mai intaccare gli spazi sacri dei ricordi. Con simpatia. Rosarita
  • loretta margherita citarei il 21/03/2012 20:51
    molto apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0