PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amo forse le scarnificate radici?

Amo forse le scarnificate radici?
Sale e sole
nuda m'appresto al mare verticale
perché vivere è morire o volare
il messo è musica e il vento ormai
pianto, farfalle e foglie
sangue e langue
la bestia battente
coltellate sulla crosta in croce
enigma dei giorni inutili
ora e aldilà
serpi avvinghiate
avvelenato addio
è la mia pena

 

2
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 22/03/2012 00:03
    Mi piace, hai uno stile particolare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0