username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lotta per la vita

Credevi di essere intoccabile
poi alla fine ti risvegli
e capisci che non sei più forte,
svegliati dal sogno e arrenditi
che si ritorna alla realtà.

Pensavi di essere immune
ma di un tratto incredibilmente vieni colpito,
leccati la ferita e curala
prima che il tempo vincerà.

Ne vuoi parlare ma non puoi parlar
chiuso nel silenzio te ne devi star
ad ingerire questa triste fatalità.
Il mondo non si vuole mai fermar
la vita scorre e deve continuar
e te lì a fare sacrifici perché non vuoi pensar.
Chiuso nel tuo mondo devi star
sembra una pena che non puoi scontar
solo la tua voglia di vivere ti potrà liberar.

Nessuno è immortale ed ora lo sai
la cosa migliore è non abbattersi mai
lottare ogni giorno per dare un senso alla vita
senza darsi per vinti finché non è finita.

 

10
9 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/03/2012 18:52
    molto bella questa tua complimenti sinceri
  • cristiano comelli il 22/03/2012 18:32
    Certo, condivido. Prendere atto della propria limitatezza è crearsi le condizioni per cercare di frantumare i proprii limiti, non è una contraddizione in termini, il fatto è che più sappiamo cosa possiamo chiedere a noi stessi e più possiamo, in quell'ambito, regalarci obiettivi sempre più appaganti. Grazie per averlo evidenziato con questa buona poesia. Cordialità.
  • Angela Francesca Russo il 22/03/2012 12:12
    Io perdonami mi sento di dire che una poesia che potrebbe meritare se messa con le giuste parole senza rotnelli e troppe r finali, non tiene il senso non è un gioco la poesia parla di cose serie e questo prendere in giro non mi è piaciuto

9 commenti:

  • Angela il 14/10/2016 17:44
    Mi piaceva tanto, finché non hai cominciato a togliere la E da troppi verbi, rendendola irritante dal mio punto di vista e la punteggiatura x favore, per il resto molto bella complimenti
  • silvia il 11/04/2015 19:48
    Ciao Enrico,
    sono nuova da queste parti e non conosco ancora bene la modalità per navigare nel sito... tuttavia sono approdata a questa Tua poesia.
    Complimenti. Bella, profonda, vera, hai fatto centro!
    ciao
    Silvia
  • orlando di giorgio il 22/11/2012 13:27
    schietta e attuale... complimenti
  • Enrico Pagnoni il 23/03/2012 13:32
    Questa poesia è nata in 10 minuti qualche giorno fa dopo tanto tempo che pensavo di parlare in modo più libero di quello che è successo nel mio ambiente familiare. Sono molto contento che vi siete soffermati in così tanti su questa poesia, anche con chi ha espresso un parere negativo perché la poesia deve essere di tutti e deve essere discussa e non per pochi. Detto ciò la poesia la vedo come un insieme di parole che devono avere armonia tra loro anche se si finisce per essere ripetitivi e scontati, questo indipendentemente dall'argomento che si tratta. Tante grandi poesie poi sono diventate musica e il mio modo di scrivere(io lo chiamo sfogarmi)non vuole essere altro che una canzone sul mondo che viviamo.
  • Francesca La Torre il 22/03/2012 18:17
    Io la trovo bellissima, ben scritta e il contenuto espresso e' molto vero e profondo. Complimenti.
  • Anonimo il 22/03/2012 17:34
    Poesia molto sentita e condivisa. Versi molto delicati con un contenuto profondo e vero.
  • stella luce il 22/03/2012 09:37
    Ottimi versi... che sento sulla mia pelle per svariate ragioni... non siamo immortali spesso ce ne dimentichiamo... poi cade una foglia nella nostra vita e tutto ci appare chiaro, e spesso come hai scritto di nulla si può parlare... ma solo capire... versi stupendi
  • loretta margherita citarei il 22/03/2012 08:51
    ottima riflessione complimenti
  • Alessandro il 22/03/2012 00:06
    La presa di coscienza, la disillusione che ci scuote: non siamo immortali. È giunto il momento di lottare per la vita, senza arrendersi, e forse così impareremo anche a gustarla. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0