PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sono Onde

Sulle Tue labbra
ogni nota s'inebria di musica divina

sorridono i miei sensi
nell'ascolto

di rossi vigneti dipinti dalla follia del vento

ombre
sottoboschi
di felci
le Tue ciglia

s'inarcano
arpeggiando
parole di vita

nei grappoli dei Tuoi occhi alita la luce delle migliori vendemmie

fuochi
e iridescenti colori

assumono le sembianze di iris turbolenti in scintille di cielo

cerco fra i Tuoi seni ridenti
l'ugola d'oro dai mille sorrisi
il tocco di poesia mostrato dalle Tue gambe di fino frumento nel magico suono d'un passo frusciante fra misteriosi fili di paglia attraversati da calde trasparenze di seta

i miei momenti più felici

sono onde palpitanti danzanti sulla fragile creta del tempo

attingono gioia dall'allegria di essere a conoscenza di beatitudini sovrumane
attraversando infranti mari di perle spoglianti

in cui mi abbandono affascinato da un desiderio immenso di Te

polverizzano l'arrembaggio delle ore accogliendoti nel sacro tempio del mio cuore

in un perpetuarsi nell'infinito dono d'un seducente profumatissimo fiore di frangipane dalle tinte spazianti

in un istante s'annullano le colonne portanti le illusioni delle distanze

Eccoti qui
accanto a me nell'invisibile sole che accomuna i mortali agli dei
i nostri volti trasfigurati da sublimi prospettive di verticali emozioni

voci d'estasi
rapiscono l'eternità dal grembo del silenzio in favore d'un nostro canto

dal ritmo ricco e potente

delicato in avvolgenti effluvi d'amore

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 24/03/2012 11:04
    Lo stesso sublime concetto, secondo me l'autore è capace di esprimerlo anche più sinteticamente.

10 commenti:

  • Bruno Briasco il 25/03/2012 10:43
    Per essere te la trovo decisamente lunga ma egualmente splendida. descrivi l'amore come nessuno può fare, il tuo cuore di eterno innamorato espande in queste note
  • Alessandro il 24/03/2012 13:47
    Epica nella lunghezza e nel contenuto. Complimenti
  • Ferdinando Gallasso il 23/03/2012 11:27
    Poesia particolarmente ispirata, che coinvolge il lettore dall'inizio alla fine.
    Sempre un piecere leggerti
  • Anonimo il 22/03/2012 16:25
    Il nostro Whitman ci stupisce sempre con la sua creatività, bravo Vincenzo!
  • Teresa Tripodi il 22/03/2012 12:25
    "rapiscono l'eternità dal grembo del silenzio in favore d'un nostro canto" ... ecco questo incanta ha un sapore eterno.
  • Anonimo il 22/03/2012 09:31
    Una poesia che mi emoziona come stare su un tappeto volante!
    Ipnotico Vincé... molto bella!
  • Anonimo il 22/03/2012 09:05
    Un bel cantico dei cantici di Vincé, come piace a me, che traspira e odora d'amore, sniffando le profondità del cuore. Le immagini sono belle e psiche-d'eliche, ma senza eliche e Coin-volgono verso l'iper-mercato dell'estasi, raggiunto però senza ectasis, ma con canti d'effluvi in grembo di silenzi.
    Questo è solo un preambolo a questa sintesi: Bravissimo Vincé!
  • Anonimo il 22/03/2012 08:40
    Meravigliosa Vincenzo... coinvolgente e sublime...
    le Tue ciglia... s'inarcano... arpeggiando parole di vita...
    Un Vortice di emozioni e passione...
    Bellissima complimenti...
  • loretta margherita citarei il 22/03/2012 07:28
    incantevole cap, complimenti
  • karen tognini il 22/03/2012 07:07
    Sublime Vincenzo... versi letti di un fiato... rallegrano il cuore sognante di chi ti legge... sei poesia!!!!
    ... Eccoti qui
    accanto a me nell'invisibile sole che accomuna i mortali agli dei
    i nostri volti trasfigurati da sublimi prospettive di verticali emozioni
    ...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0