PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mamma

M i hai donato l'esistere, e mai saprò essertene abbastanza grato,
A ogni mio cammino, il tuo sorriso mi ha sempre assistito,
M i hai insegnato il vero gusto delle cose,
e il coraggio di non averne paura
M entre cresco, custodisco come oro la tua saggezza,
A llora, grazie di esserci
e di esserci così,
unica, grandiosa,
inimitabile mamma.

 

4
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/03/2012 21:21
    Una perfetta sintesi di circolarità tra l'essere madre e l'essere figlio che si coglie nel reciproco rispetto di ciascuno, entrambi finalizzati al vivere in maniera vera, profonda e liberante il ruolo per cui sono stati chiamati, in momenti e situazioni diversi.
    È soltanto una piccola sintesi per esprimere un grandissimo apprezzamento per la tua poesia. Complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 23/03/2012 19:44
    Beato chi ancora la mamma... e dedicargli versi d'amore per il suo amore, continuo e incessante... Il mio plauso per questa stupenda dedica e un invito a leggere la mia... di poesia sulla mamma (che un giorno nell'inferno dell'inverno mi è volata in cielo... lasciandomi un corpo carbonizzato... scusami Cristiano)

7 commenti:

  • Alessandro Guerritore il 26/09/2012 22:23
    Semplice, lineare, gradevole e ricca di contenuti in così pochi versi.
  • cristiano comelli il 24/03/2012 07:21
    Caro Vincenzo, ho fatto la scelta di cercare di dare a questo sito riflessioni sul mondo, con tutti i limiti che possono avere, e sono orientato a proseguire su questa strada; lo trovo assai più interessante che parlare della minuscola e transeunte mia presenza su questa terra. Essendo poi un altruista per vocazione, parlare degli altri, che è, come dici, anche però un parlare, almeno talora, di me stesso, mi viene più naturale. Non è detto che in futuro non mi conceda altre incursioni nel mio personale ma in ogni caso il mio orientamento prevalente non sarebbe questo. Un caro saluto.
  • Vincenzo Capitanucci il 24/03/2012 07:01
    Anche parlando degli Altri... Cristiano... parli sempre di Te stesso... eppure sarebbe splendido... se Tu facessi Poesie più personali... come questa sulla Mamma...
  • Anonimo il 23/03/2012 21:10
    Da un po' di tempo pensavo di scrivere una poesia per mia mamma, ma non trovavo le parole giuste. La tua poesia, scritta con semplicità e col cuore mi ha commosso e faccio mie le tue parole.
    Bravo e complimenti!
  • cristiano comelli il 23/03/2012 19:48
    Grazie caro Rocco, non mancherò di leggere la sua poesia e le esprimo tutta la vicinanza per la perdita di sua mamma, quando vi è stata. Credo che, se davvero lo desideriamo, sappiamo comunque fare vivere sempre in noi chi ci ha amato e abbiamo amato. Io dico con l'aiuto di Dio perchè sono credente. Spero davvero che lei senta questa vicinanza di sua madre sempre, la cerchi nel grande bene che le ha fatto e nei momenti che vi siete regalati l'un l'altro, vedrà che la troverà sempre. Cordialità.
  • karen tognini il 23/03/2012 19:32
    Splendida poesia.. devi aver una mamma splendida... sono fortunata la mia ha 80 anni... e facendo le corna gode di buona salute...

    viva tutte le mamme del mondo... anch'io la sono!!!!
  • cristiano comelli il 23/03/2012 19:19
    Scusatemi davvero per la concessione alla sfera personale, non sono solito parlare di me stesso, ma vale che io mi ricordi di tanto in tanto quale fortuna stroardinaria Dio mi abbia concesso ad avere una madre come quella che ho, saggia, premurosa, con uno spiccato senso della solidarietà, sempre presente, prodiga di consigli preziosi. Queste poche parole sono dedicate a lei ma, per estensione, a tutte le mamme del mondo e al loro insostituibile ruolo di lume amorevole dei giorni delle loro creature. Un caro saluto a tutti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0