PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Apprezzare

I nostri occhi vedono senza vedere
La bellezza della vita
La bellezza dell'amore
La bellezza della nostra fortuna
La bellezza della natura
La bellezza di un tramonto sul mare
Diamo tutte le cose scontate, ovvie
Ma non lo sono.

Le nostre orecchie odono senza udire
La bellezza del canto di primavera
La bellezza delle parole d'amore
La bellezza della musica
Diamo tutte le cose per scontate, ovvie
Ma non lo sono.

Il nostro naso annusa senza annusare
La bellezza del primo giorno di primavera
La bellezza del profumo del proprio amore
La bellezza del profumo di campagna
Diamo tutte le cose per scontate, ovvie
Ma non lo sono.

Il nostro cuore batte senza battere
Per la persona che più amiamo
Diamo tutte le cose per scontate, ovvie
Ma non lo sono.

Dobbiamo vivere la vita
Correre nei prati in fiore
Ascoltare il canto degli uccelli
Sentire l'amore dentro di sè
Sentire "Ti amo" dal proprio amore
Vedere la bellezza del mondo
Prima che l'uomo la distrugga completamente
Bisogna apprezzare ogni cosa perchè
Niente è eterno e la vita non è una cosa da dare
Per ovvia come tutte le altre cose perchè
Diamo tutte le cose per scontate, ovvie
Ma non lo sono

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • salvatore maurici il 31/03/2012 23:16
    "Diamo tutte le cose per scontate, ovvie/Ma non lo sono". È il dramma del nostro tempo, andare in giro e non sentire l'odore della Primavera che si annuncia, non vedere il sorriso di un bimbo che ci guarda fisso negli occhi e che da noi vorrebbe la nostra partecipazione ai suoi giochi e le nostre orecchie sommerse dal caos quotidiano, non possono più ascoltare la melodia di uno strumento musicale. la nostra vita a detta di Valeria si è tanto aggrovigliata nel caos quotidiano da avere ormai perso il gusto per una vita piena di emozioni che solo un corretto rapporto con la natura e le sue leggi derivate dall'evolversi delle stagioni può darci.
    Brava Valeria, poesia acerba la tua ma vissuta in una prospettiva di un progetto che è anche un sogno per cui vale la pena lottare.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0