PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

De-merito

Ho amato una donna
abbiamo conosciuto il nostro amore
vicendevolmente donato.
Chi avrà cospirato?
Il mio non ho tolto
il suo non ho sottratto
quel per me è stato rubato.
Non può attribuirirmi il reato d'omicidio
chi perpetra un assurdo suicidio.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Inchiappa Vito I Song il 25/03/2012 19:40
    Grazie Loretta.
    Una buona serata domenicale.
  • Inchiappa Vito I Song il 25/03/2012 19:39
    Grazie Vincenzo.
    Il demerito come delitto, toglie il merito di un amore scoperto, finalmento trovato ma demeritato da una serie di-lotte scatenate da conflitti interiori o innescati da perfidia altrui.
    Questa boccaccia (o boccacce?) scompigliò una meravigliosa opera della vita - L'Amore - e oltraggia il capolavoro del fiorentino Giovanni.
    In una società ammorbata da vile ipocrisia, contrastata da prolifiche polemiche illogiche e contraddittorie ci si uccide non rendendosene conto o, ancor peggio, riversando ad altri colpe proprie, disconosciute, o generate da malata fantasia.
    Una buona serata Vincè
  • loretta margherita citarei il 25/03/2012 17:12
    accade a volte... apprezzatissima
  • Vincenzo Capitanucci il 25/03/2012 11:40
    Nel De-camerone... ho il merito di aver amato... le sue bianche membra... in angeli volanti...

    Una boccaccia... ha co-spirato..

    Bravissimo Vito... il suicidio della società... si attua in ogni persona...

    ... Il mio non ho tolto
    il suo non ho sottratto
    quel per me è stato rubato...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0