PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Precipitare nell'immenso

Ieri la mia anima, spensierata, luccicava.
Oggi non intravedo neppure la mia ombra passeggiarmi accanto.
Ieri ero sulle onde dell'Arcobaleno,
oggi rischio di precipitare in un burrone.
Tra un giorno e l'altro cosa cambia mi chiedevo...
Un giorno mi ha disintegrato la forza.
Finalmente ritornavo spensierato, a sorridere...
Ma Vaffanculo periodo negativo, ragazze,
amici, scuola, vita;me la cavo da solo;
e adesso non mi frega più di nulla.
Sono pronto ad ascoltare i vostri problemi,
come sempre ho fatto, perchè di voi fregarmene è impossibile.
Ma non chiedetemi come sto, vi scongiuro,
la risposta la si leggerà tra i miei occhi,
lucidi e rossi pronti per un'ennesima battaglia.
Sono precipitato nell'immenso dell'anima.
Ma tiro avanti e si fottessero tutti.

 

l'autore Gianni Spadavecchia ha riportato queste note sull'opera

Non di oggi, circa di una settimana fa.. Un altro dei miei sfoghi. Buona lettura.


11
9 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Di Trapani il 27/03/2012 18:07
    Stupenda. Forte e triste, aiuti chiunque ma temi di mostrare il tuo vero io. Mi è piaciuta molto, e se posso darti un consiglio: non tenere mai tutto dentro, urla quando devi farlo e li si, fregatene di tutto!
  • senzamaninbicicletta il 27/03/2012 17:03
    bravo gianni, mi sembra di sentire un guccini incazzato!
  • Rocco Michele LETTINI il 27/03/2012 16:56
    Precipitare non dev'essere il Tuo verbo... Gianni dai... sai scrivere... verseggiare... ma non più versi di rabbia... Lascia la rabbia a chi Te la inculca... anzi il più amaro pentimentoooo... A Te tutta la mia comprensione...

9 commenti:

  • stella luce il 29/03/2012 18:03
    ... ci vuole anche la rabbia nella vita... e poi via che si riparte... spero che questo periodo descritto sia passato...
  • Teresa Tripodi il 29/03/2012 16:55
    uhmmmmmmmmmmmmmmm olè... arrabbiato??? No, diversamente allegro... ci sta sempre un buon motivo per un grande Vaffaculo... bhe hai reso l'idea... bravo Gianni!!!
  • Rossana Russo il 28/03/2012 19:46
    Mi strapiace! Quando ci vuole, ci vuole Bravo Gianni, tira fuori tutto ciò che hai dentro.. sfogarsi fa sempre bene
  • vasily biserov il 28/03/2012 09:54
    Esprimi una grande rabbia! Ma vedrai che se la tua anima vorrà affrontare l'ennesima battaglia, vedrai che ce la farai, serve solo coraggio, un po' di animo!! bravo, bei versi!
  • denny red. il 28/03/2012 07:00
    Non è facile stare sempre calmo.. e in certi momenti.. è giusto cosi.. che si fottessero tutti. Ottima! Bravo Gianni.

  • Anonimo il 27/03/2012 20:47
    Giannuccio, dai, su! Non posso fare a meno di incoraggiarti ad andare avanti con ottimismo e positività - magari tra qualche tipo ti rivolgerai indietro con la mente a questo periodo "tremendo" e sorriderai con leggerezza e ironia Un saluto e bravo!
  • Francesca La Torre il 27/03/2012 20:13
    Cosi' si prende atto non solo degli stati d'animo che mutano, ma del fatto che la vita' sara'sempre cosi':un'altalena. Piaciuta.
  • Don Pompeo Mongiello il 27/03/2012 19:41
    Un serto d'allora sul tuo capo lo Magno cinge per questa tua eccezionale davvero!
  • Anna Rossi il 27/03/2012 18:07
    rabbia e poesia. perfetta unione. sono fatti l'uno per l'altro. quotidiane sensazioni che vanno e vengono qui ben scritte e rappresentate, Gianni. e comunque è un periodo che siamo tutti molto incazzati.. ti capisco. bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0