accedi   |   crea nuovo account

Seguimi su queste strade

Seguimi.

Tra facce di bronzo
che mostrano
denti luccicanti
ghignando nella notte.

Seguimi
su queste strade

tra stanze e stanze
accartocciate tra loro
con dentro scarafaggi
che magicamente danzano
nei raggi di luna.

Seguimi.

Tra cieli di carta stagnola
polvere di stelle
nuvole di skunk
bidoni che sputano fuoco
piogge dorate e schiumose
su queste strade.

Seguimi
ma non avvicinarti.

Troppe le foglie avvizzite
che lente scendono
da alberi spogli

nauseanti
i sottopassaggi imbrattati
da spruzzi di murales
e sperma
e piscio
che intasano i polmoni.

Sperduti
gli eterni bimbi
della notte
obbligati a seguire
binari velati
per finire
in verdi giardini
immacolati.

Seguimi
ma non avvicinarti.

È vietato pestare le aiuole
su queste strade.

Mentre
eroi dagli elmetti blu
muniti di uncino
pestano cosa vogliono
nella notte

su queste strade.

Seguimi
ma non avvicinarti.

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 29/03/2012 01:42
    L'iedea di base è originale e con delle figure avvincenti. Troppo ripetuta la frase su queste strade, cosa vuol dire biari velati?. Riscontro, e lo dico come critica costruttiva che non voglio giudicare l'opera in se stessa, che come detto è originale come idea, una povertà lessicale. Mi disse una volta uno scrittore, che io non sono un poeta, bada bene, la mia critica prima la fò a me stesso. Non sono un poeta perchè oltre al sentire ci vuole la ricerca della parola, lo scavare, lo studiare la ritmica, il suono, il trovare il termine esatto come una scarpa 37 per un piede di misura37. Vabbe, ma noi lo facciamo per passatempo e passione, i professionisti sono altri, e non tutti meritano l'a ppellativo di poeti.

5 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 04/04/2012 22:01
    grazie Maria teresa, un abbraccio...
  • mariateresa morry il 01/04/2012 12:35
    Dico... da un certo punto in poi, m'è venuta in mente Arancia meccanica... anche io concordo con raf consigliandoti, se ti è possibile, una ricerca più sottile della parola o della immagine. Dico questo perchè alcuni versi sono ben costruiti, altri meno e quindi ne risente un poco il livello media della poesia.. che comunque è capacce di comunicare immagini forti e so che quello cui tu maggiormente tieni. Avanti per questa strada Rossi!
  • STEFANO ROSSI il 29/03/2012 15:13
    Grazie a tutti dei commenti.
    Grazie anche a te Raffa che come sempre analizzi sempre a modo i miei versi. Ovviamente abbiamo due stili completamente diversi io e te...
  • Alessandro il 28/03/2012 21:54
    Le strade di una città irreale, alienante, come se volessi descrivere la corruzione e la perversione di questo mondo ormai malato terminale. Enigmatici i versi finali: seguimi, ma non avvicinarti, suscettibili di diverse interpretazioni. ottima
  • augusta il 28/03/2012 13:17
    stefano bravo... gli elmetti blu...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0