accedi   |   crea nuovo account

Atmosfere

Nostalgie lontane
accolgo nel cuore,
in un tempio definito di memoria
che si perde oltre un canone inverso
di un domani segreto.
Amore sacro riverso sul tuo seno
e frammenti di perle e diafane gocce
per morire e rinascere in te.
Stagioni dissolte mutano il sogno
in metamorfosi di clessidre e tramonti
per cancellare il dolore nelle sue forme.
Rinasce l'Aurora di porpora astratta
luce sul mare e bruma tra la terra.
Ascolto il vento,
ogni sussurro faccio mio.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 28/03/2012 21:58
    Immagini potenti e perfette di paesaggi in perenne mutamento, come i nostri sentimenti. Versi finali lodevoli, quelli di chi ascolta il vento, facendo proprio ogni sussurro, affamato di novità, di notizie, di una voce amica, o forse di sentimenti. Ottima

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0