accedi   |   crea nuovo account

Senza meta apparente

Sembro immobile sulla stessa mattonella e invece non lo sono.
I passi, non tutti percepibili ad orecchio, sono forti,
ogni giorno vincono i timori;
le paure si fan beffe degli incubi che urlano al cielo.
Ogni passo sembra scandito da un metronomo...
Piango l'ira, spacco il tempo, uccido la polvere,
mi schianto su un enorme muro di onde.
Strane sensazioni, un vuoto illuminato da un tuono.
Mi trovo in un tunnel dove posso solo andare avanti...
Fermarmi non è lecito per un essere come me;
mangio, dormo, bevo, vivo,
ma la mia esistenza è fatta per pensare.

 

7
6 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Marco Ambrosini il 30/03/2012 16:54
    Fantastica poesia, energica.. spacca le pietre e ti trascina
  • cristiano comelli il 29/03/2012 17:31
    Giusto, caro Gianni, l'esistenza è fatta per pensare, ma facciamo attenzione che questo nostro pensare non finisca per soffocare l'altra parte importante, godere di quanto abbiamo pensato e metterlo in pratica. Forse un pensiero tocca davvero la sua sublimità quando riusciamo a tradurlo in una realtà concreta; per dire una banalità, possiamo impegnarci a pensare a mille forme diverse per amare ma se lo facciamo chiusi nel nostro studiolo senza misurarci con la realtà concreta dell'amore, certo, abbiamo pensato ma non abbiamo dato sostanza a questi nostri pensieri. Un pensiero pensato è una metà della vita, un pensiero goduto e realizzato un'altra. In questo senso l'amore è il compimento del duplice processo del pensiero che ho cercato, non so se riuscendoci, di mettere a mio modesto avviso in evidenza. Cordialità.
  • Rocco Michele LETTINI il 29/03/2012 17:28
    Altro poeta da considerare e propagandarlo per la sua schiettezza e la sua semplicità... senza meta apparente? Giusto il Tuo riflettere... "Fermarmi non è lecito per un essere come me... la mia esistenza è fatta per pensare"... Il mio plauso Gianni...

6 commenti:

  • Alessandro il 30/03/2012 16:09
    Un passo immobile senza meta. Restare fermo non è nella tua natura. Apprezzata
  • denny red. il 29/03/2012 19:12
    Pensieri riflessi passi,
    strane senzazioni..
    sembro immobile..
    devo pensare..
    Bella! Gianni, intensa.. Bravo.

  • Rossana Russo il 29/03/2012 17:49
    *_* un verso più bello dell'altro Questo poi, ha un sapore particolare.. mi piace "Strane sensazioni, un vuoto illuminato da un tuono." Bellissima poesia tesoro rinnovo i complimenti
  • Teresa Tripodi il 29/03/2012 17:23
    Gianni... "mangio, dormo, bevo, vivo," l'hai detto... hai detto questo... soprattutto "vivo"... occhio a non sopravvivere... dai su tutta la tristezza fino alla fine ingoiala bene ti servirà domani... ti abbraccio
  • Anonimo il 29/03/2012 16:38
    La cosa importante, caro Gianni, è che ci sia il giusto equilibrio tra la riflessione su se stessi e la vita e la vita pratica, reale Un salutone affettuoso!
  • roberto caterina il 29/03/2012 16:19
    Descrizioni, sensazioni e riflessioni appropriate...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0