PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pennellate (5)

Enigmi ambulanti
che vado trascinando
con il mio peregrinare
che tornano sempre
frenetici
mentre indomito
vado cercando
una méta.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • sara rota il 17/06/2007 17:24
    A volte è bello errare anche senza una meta ben precisa... lasciarsi andare liberamente dove i nostri piedi vogliono andare...
  • Alessio Cogno il 17/06/2007 17:18
    questa, nel suo (seppur immenso) piccolo, è perfezione in poesia allo stato puro. mi è molto piaciuta. ciao
  • Claudio Amicucci il 17/06/2007 16:53
    No Laura, non dipingo, chiamo così le poesie brevi, senza titolo, che rappresentano uno stato d'animo momentaneo. Tutte risalgono agli anni 1969-1973. Grazie comunque per tutti i commenti positivi. Un abrraccio Claudio
  • laura cuppone il 17/06/2007 16:19
    dove... dove sta andando il mio essere?... chi, come, quando... non importa... perchè? beh perchè forse si sa... ma dove... dove chi lo sà?
    splendida... e se dipingi come scrivi...
    ciao L
  • roberto mestrone il 17/06/2007 14:56
    E anche questa è una pennellata che mette in luce l'ansia di vivere...
    Brava Claudio!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0