accedi   |   crea nuovo account

D'oro vestiti

Affondo le mani nella rena incandescente
mentre il livello dell'acqua sale
riaffiorando fiordi,
il mio corpo nudo
si estende attraverso cerchi perfetti
costruzioni immobili
innalzate dalle stesse mie mani.
Riemergo dopo giorni d'apnea
in un letto di paglia e fuoco,
tra brividi e lancinanti sospiri
mi ritrovo vita,
riassaporando dietro latrati chiusi
il profumo intenso del tempo che cambia.
La tanto attesa primavera
mi risveglia, rigenerando in me
l'acuta, inarrestabile voglia di vita.
Piange la pannocchia
nel campo di sterpaglie,
nell'anomala primavera arsa dal sole.
Stanca... dell'essere stanca
afferro nella bambagia
steli di spine... tra le spine
boccioli s'allargano,
come un sorriso verso il cielo.
Riverberi di luce,
riflessi d'opale
sui capelli dorati dal sole,
d'oro... di grano vestiti
"i miei nuovi pensieri d'amore".

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 08/04/2012 16:38
    Una forma e stile impeccabile in un contenuto bellissimo.
  • giuseppe bevacqua il 03/04/2012 16:41
    accostare la propria vita alla naturale primavera dona speranza nel proseguo del cammino.
  • Anonimo il 30/03/2012 22:43
    Molto bella... ricca di emozioni... versi delicati e ri cchi di sentimento... apprezzata...

15 commenti:

  • Anonimo il 09/05/2012 15:43
    È proprio così, tra le spine della vita e della sofferenza, c'è sempre un fiore che nasce.
    Sta a noi coglierlo e alimentarlo, senza restare rinchiusi tra le spine.
    Bellissima poesia!
  • augusto villa il 29/04/2012 21:58
    È bella, ma avresti potuto curarla un po'di piu'... pigrona!
    È buon materiale... Perchè non toglire l'imballo?
    ----------------------
  • sara zucchetti il 27/04/2012 14:58
    Molto bella dalla prima all'ultima parola, trascina con la fantasia in una bella emozione.
  • Dolce Sorriso il 22/04/2012 00:05
    grazie a tutti, ragazzi siete unici!!!!
  • Giuseppe Amato il 15/04/2012 20:05
    Conoscendo la stanchezza dell'essere stanchi e la forza spirituale che radica proprio nella stanchezza si assapora tutta la voglia di vita che esprimi in modo autentico. Ciao
  • Anna G. Mormina il 14/04/2012 12:00
    ... "i miei nuovi pensieri d'amore"... bellissima la chiusa, bellissima tutta!... un abbraccio!
  • Dora Forino il 12/04/2012 17:19
    Nascono nuovi pensieri d'amore a vestirti di Primavera.
  • Anonimo il 10/04/2012 19:12
    bella... "tra le spine boccioli s'allargano,
    come un sorriso verso il cielo" ...
  • Anonimo il 03/04/2012 17:20
    Acc... quando l'hai scritta non c'ero!

    Versi molto belli Anna, molto intensi. Sei davvero brava.
  • karen tognini il 03/04/2012 16:43
    Anna me l'ero persa... e' stupenda.. ma te sei davvero bravissima... le tue poesie dolcissime...
  • Dolce Sorriso il 31/03/2012 13:30
    un grazie di cuore a tutti voi... Carla cara grazie!!!!!
  • Salva il 31/03/2012 08:29
    un'ottima descrizione del corrente, osservazioni che rispecchiano anche il mio vivere, confusioni tinte di primavera. grandissima Anna. ciao Salva.
  • Anonimo il 31/03/2012 08:23
    versi eleganti che portano lungo la strada che conduce all'amore... riverberi di luce che accolgono nuovi pensieri di un sentimento profondo... bellissima intensa brava
  • Vincenzo Capitanucci il 31/03/2012 07:17
    Bellissima Anna... stanca di essere stanca... riemergo... in boccioli sorridenti di cielo... in nuovi biondi pensieri...
  • Aedo il 30/03/2012 23:34
    Al di là delle spine s'impone l'autenticità della tua anima e i "riverberi di luce". Poesia bellissima, Anna!
    Un bacio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0