accedi   |   crea nuovo account

Molte volte

Venne l'inverno,
poi la primavera e poi l'inverno ancora.
Molte volte i monti si ammantarono di bianco
e l'acqua chiassosa, spumante e generosa ridiscese al mare.
Molte volte il sole schiari' le mie notti insonni
e il vento per rompere cupi silenzi mi porto' echi lontane.
Molte volte, forse troppe,
prima che avesse fine quel torpore,
che di tante meraviglie mi impedi' sempre di coglierne l'essenza...

 

5
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 19/05/2016 16:46
    Ma ormai ti conosciamo, e questi tuoi versi di edificano per l'alta Poesia. Bravo!
    Ma fatte sentì ancora!
  • STEFANO ROSSI il 05/04/2012 15:12
    una poesia sublime direi, davvero molto bella, sembrava di viverci dentro. la ritengo ottima sia per cosa dà sia per cosa è realmente. bravissimo.
  • Rocco Michele LETTINI il 31/03/2012 20:22
    Non piace recensire... chi si firma solo col nome... il bello dei Tuoi versi mi spinge però... a farne un'eccezione... Molte volte hai sognato... senza coglierne l'essenza... Eh Antonio i sogni... i desideri... molte volte non gratificano... Immergiamoci nella realtà quotidiana... chissàaaa!!!

3 commenti:

  • Antonio il 12/07/2016 12:10
    Don Pompeo... oggi ne ho inserito una nuova. spero sia di vostro gradimento
  • Antonio il 05/04/2012 15:29
    Per Rocco... Grazie del tuo intervento, ma il vero senso che ho voluto dare ai versi non è esattamente quello di cui parli, anzi..
  • Antonio il 05/04/2012 15:27
    Grazie davvero

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0