PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La vita

La vita è una grande magia
che vissuta con un po' di follia
dà l'ebbrezza e toglie la malinconia.
Se la tua gioia viaggiasse assieme alla mia tristezza
io sarei una lacrima dei tuoi dolci occhi.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/04/2012 17:55
    ... dolce e
    malinconica,
    versi calibrati
    e ben stilati,
    complimenti.

13 commenti:

  • Giovanni... il 30/04/2012 20:06
    ti ringrazio tanto Antonino per questo tuo commento molto gradito.
  • Giovanni... il 02/07/2010 17:24
    grazie Cristina!!!
  • Anonimo il 26/06/2010 09:25
    Triste, malinconica ma piena di voglia di vita... bella!
  • lucia cecconello il 12/02/2008 21:47
    Bella bravo ciao
  • roberto mestrone il 14/10/2007 11:36
    Bellissimi i due versi finali.
    Bravissimo Giovanni!
    Ro
  • Paola Reda il 15/09/2007 22:40
    Ohh... la sana follia, la medicina più giusta per vivere.
    Saggezza, esperienza di vita, senza dubbio un buon lasciapassare per l' esistenza quotidiana.
  • Arturo Vado il 15/09/2007 22:11
    Bella. E l'ebrezza data è proprio perchè un po' di sana follia nella vita ci vuole. Bravo.
  • Claudio Amicucci il 18/06/2007 00:45
    Senza un po' di follia che mondo grigio sarebbe? Bravo. Claudio
  • Giuseppe Perrone il 17/06/2007 18:30
    l'alternarsi dei sentimenti è il trasparire di ogni emozione bravo
  • Stella La Rosa il 17/06/2007 17:46
    Molto bella la tua analisi di vita. Brava.
  • sara rota il 17/06/2007 17:22
    Molto bella, soprattutto gli ultimi due versi, bravo.
  • laura cuppone il 17/06/2007 17:14
    la vita... gioia e dolore... insieme la plasmano, caratterizzano...
    Magia e follia... si, magia e follia...
    come si può vivere senza?
    bella... ciao L
  • Ugo Mastrogiovanni il 17/06/2007 16:41
    Spesso i migliori sentimenti del poeta sono l’analisi del percorso della propria vita e il riconciliarsi ad essa con le lacrime, segno di purificazione e ripresa di dialogo; i brevi versi di Giovanni Sanna, letti sotto un'ottica del tutto personale, rendono molto bene questo concetto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0