accedi   |   crea nuovo account

Gesù è deposto dalla Croce

Con de le corde
alcuni misericordiosi
da la croce
giù Ti tirano,
mentre lo Cielo
saettando
le sue cateratte
apre,
e con lo suo pianto
la terra
inonda;
coprendo così
lo grido de dolore
de la Tua Madre
affranta.

 

5
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 01/04/2012 16:11
    Giuseppe d'Arimatea... misero di cuore(?... depose dalla croce il corpo trafitto di Gesù (anche morto... un soldato "incredulo" trapassa il suo fianco con la picca)... È il brutale a farsi strada!!! E al ciel s'alzano le grida d'una Madre affranta... che nel grembo accoglie il Cristo "Suo Ben"... Don Pompeo... Tredicesima Stazione di tenero amore materno... soltantooo!!!

3 commenti:

  • roberto caterina il 01/04/2012 10:58
    immenso grido di dolore.. bella..
  • Vincenzo Capitanucci il 01/04/2012 10:43
    l'immenso dolore della Madre divina... affranta... fratturata nella sua anima...

    Bravo Don...
  • Anonimo il 01/04/2012 08:48
    un grido di una madre che spacca il cuore meravigliosa ed intensa lirica...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0