PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un amore malato

ti ho amata cosi...
senza mai sapere come...

perche...

ti ho amata ogni giorno...
odiandomi per questo...

ti ho amata ogni attimo della mia vita...
e in ogni attimo di questo amore malato...
ho cercato di liberare quella parte di me,
che con l'inganno
avevi sedotto...

al punto...
che ti amavo!
senza sapere come...

perche...


ti amavo!
e mi odiavo per questo...

e odiavo il giorno...
perche di notte ero il tuo dio...

e poi...
la luce del giorno cancellava la tua bocca...
il tuo profumo...
la tua pelle di seta...
e mi mancavi...
disperatamente...
e mi odiavo per questo...

di notte ti abbracciavo...
come fosse l'ultima notte...
e questa gioia effimera,
cancellava il dolore...

il tempo non si sarebbe fermato
ad ascoltarmi...

e nemmeno sarebbe tornato indietro...
questo e' il prezzo che dovevo pagare...
per amarti...
senza sapere come...

perche...

 

5
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 01/04/2012 19:56
    Un amore malato... senza terapia alcuna... Che soffrire!!!... Resta la Tua poesia soltanto... corredata da la Tua sensibilità... e dal Tuo leale amor...

8 commenti:

  • romana il 29/07/2013 18:47
    UN vero urlo d'amore.. struggente malinconia dell'abbandono... bella poesia
  • stella luce il 12/04/2012 12:49
    ti ho amato senza ben sapere il perchè... parli di amore malato... certo può arrivare ad esserlo quando invece che gioia porta dolore... bravissimo Francesco...
  • Ugo Mastrogiovanni il 03/04/2012 12:16
    Un amore malato è il canto disperato di dolore e amore dove nessuno dei due prevalere, ma entrambi hanno lasciato una solco profondo e incolmabile. Si tratta di uno di quegli amori ove la "ragion non vale" e dove domina il reciproco egoismo più distruttivo che creativo. Il tormentato ricordo accresce l'enfasi poetica, creando una carica lirica di grande rilievo. Il verso ondeggia come un mare in tempesta e crea una ritmica di gradevole lettura e interesse.
  • Anonimo il 01/04/2012 20:44
    Un amore diventa malato quando si arriva a chiedersi perchè!. Credo, dopo averne - forse - vissuti, che l'amore è semplicemente. Tutto il resto lascia il tempo che trova!
    Poesia sentitissima!
  • Nicola Lo Conte il 01/04/2012 17:18
    Molto bela e toccante, nell'inesorabile viaggio nell'amore...
  • loretta margherita citarei il 01/04/2012 15:48
    molto apprezzata complimenti
  • erozero. f il 01/04/2012 12:31
    rispondo ad evelyn... innanzitutto ciao! io mi chiamo francesco. ti rispondero' con una tua frase... letta in una delle tue tante belle poesie... puo forse un fiore... vivere senza sole...
    sapere che esistono ancora persone come te... mi da forza e pazienza... in attesa anche solo di un piccolo raggio... ciao bella creatura... scrivi ancora e tanto...
  • Evelyn Di Maio il 01/04/2012 08:30
    Quanta tristezza, e quanta rabbia in questa poesia, ma quale profondità. Tocca il cuore!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0