accedi   |   crea nuovo account

2 Aprile Autismo ricordo

Prenderò le tue mani...
E tu potrai
avvertire questo mondo
per te avvolto nel silenzio.
Osserverò il tuo sguardo...
oh so quanto vivo
è invece il pensiero nascosto
e che sai sempre ove
gioca di relazioni allegre
o tristi intorno
e con il tuo cuore...
Mi meraviglierai, ogni volta,
sorprendendomi di gesti,
senza aver capienza d'origine,
e pur così acuti di voce di richiamo.
Sarai genio
e ti sentirai perduto,
sarai sorriso
e ti sentirai furore...
Ugualmente tu sarai colui
che nel silenzio della mente,
apparentemente distante,
è tenore melodioso
della vita,
la tua...
se avrò le tue mani
fra le mie che si stringono
dialogando d'amore!

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 02/04/2012 19:18
    "Sarai genio e ti sentirai perduto, sarai sorriso e ti sentirai furore..." Una quartina firmata... dall'animo. Un titolo da diagnosi... di psicologo. Un contenuto da provarlo... per capire. Mariella... il mio plauso pernrallegrartiii!!!

1 commenti:

  • Anonimo il 30/04/2012 12:48
    Mariella, solo chi si relaziona con l'autismo comprende e tu hai compreso e quel mondo particolare ha meno solitudine... Versi colmi d'intesa umana, senza essere pietismo, anzi... ne hai colto l'essenza che può essere meraviglia e sorpresa di vivere.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0