accedi   |   crea nuovo account

Ah se fossi

Ah, se fossi unica farfalla,
sarei la trasgressione
e l'immobile collina da scalare.
Come un vulcano in eruzione
dispenserei lapilli
per ardere gli ossuti rami
di mille inverni senza sole.
Se fossi fiume a primavera
dove disciolto ghiaccio
-si fa acqua-
ti cullerei le membra
su mulinelli di spirali
ma poi ti lascerei remare
intirizzito e senza rotta.
Ah se fossi l'unico virgulto
che a primavera si fa fiore,
sarei per te il dolce miele
che attira e nutre la tua fame
e mentre lecchi i petali setosi di una rosa
in lontanaza s'ode il mare.

 

6
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/04/2012 19:46
    Un bagaglio di purezza sentimentale trasuda da queta Tua singolare poesia... OK MA_NUE_LAAA!!!

7 commenti:

  • Manuela Magi il 12/04/2012 19:17
    Grazie ancora.
  • Raffaele Arena il 04/04/2012 22:38
    bellissime figure da te espresse con grande sensibilita emotiva e passione
  • Manuela Magi il 04/04/2012 16:29
    Grazie ragazzi. Un abbraccio collettivo.
  • loretta margherita citarei il 04/04/2012 08:04
    MOLTO BELLA BUONA PASQUA
  • Salvatore Maucieri il 03/04/2012 21:55
    Bella poesia. piaciuta. Complimenti. Ciaooooooo
  • Simone Scienza il 03/04/2012 21:19
    La fame di una vita che scioglie i suoi tentennamenti per godere nella varietà dei suoi movimenti.

    Bellissima
  • Alessandro il 03/04/2012 20:44
    Desiderio di essere e di amare, che traspare potente da questi versi. Piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0