PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come quei girasoli

Ed era un giorno
d'inizio d'estate.

Il caldo vento
proveniente dal sud
ci smuoveva insieme
agli immensi prati appassiti
e ai campi di girasole.

In mezzo a questo
soli io e te.

Te
che mi prometti
eterno amore

ed io
che non voglio finire
come quei girasoli

che vivono grazie al sole
ma bruciano per il suo troppo calore.

 

6
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/04/2012 15:42
    dure parole sull'amore. parole vere, ma dure

7 commenti:

  • bruna lanza il 31/05/2012 15:48
    giusto vivere un amore ma mai dipendere da esso, sarebbe la fine del nostro stesso essere
  • mariateresa morry il 16/04/2012 14:27
    Scusami stefano, m'era sfuggita,,, a leggerla e a rileggerla, ci si sente persino l'arsura di quel campo..." in mezzo a questo soli io e te"... il momento della verità..
  • STEFANO ROSSI il 06/04/2012 10:29
    grazie Karen
  • karen tognini il 04/04/2012 23:41
    Mi ha fatto venire i brividi...è un complimento..è stupendaaaaa!!!
  • STEFANO ROSSI il 04/04/2012 21:49
    grazie mille amici. un abbraccio forte.
  • Anonimo il 04/04/2012 21:39
    Molto eloquente questa tua poesia, tra l'altro molto pregevole L'amore è fonte di vita, ma può essere pericoloso, minacciando la vita stessa: ci vuole la giusta misura, forse anche in amore.. Una supersaluto caro!
  • Anonimo il 04/04/2012 21:38
    bellissima metafora... e bei versi Ste molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0