accedi   |   crea nuovo account

Nulla

Nulla è una vergine
con abito fine
credo sia bella
perduta in fondo al mare

Nulla è una tenebra
che coglie impreparati
quando è l'ora di partire
da una scheggia del passato

Nulla è questo cuore
imberbe e abusato
che a pensarci
si fatica a vivere

Io e te siamo nulla
seduti in croce
tra la cenere e un'aurora.

 

9
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 06/04/2012 13:18
    Un nulla pieno di vita e amore!
  • loretta margherita citarei il 05/04/2012 20:14
    profonda molto bella, buona pasqua
  • Anonimo il 05/04/2012 17:35
    Direi che è meravigliosa!

    Io e te siamo nulla
    seduti in croce
    tra la cenere e un'aurora.

    Bellissima la chiusa.
  • Alessandro il 05/04/2012 12:56
    Una malinconia che sfocia nella presa di coscienza, forse in un leggero nichilismo: non siamo nulla, nulla è il nostro cuore, nulla sono i nostri ricordi, specie accostandoli all'immensità degli eventi e del tempo che scorre. La prima strofa rimane la mia preferita
  • Anonimo il 05/04/2012 11:22
    Una meravigliosa poesia che scivola come la seta e lascia una piacevole sensazione
  • Anonimo il 05/04/2012 09:32
    Un nulla di un arco temporale tra nascita e morte, in attesa di rinascita.
    Poesia molto bella e piaciuta. Buona Pasqua Vincenzo!
  • Anonimo il 05/04/2012 09:20
    "Io e te siamo nulla
    seduti in croce
    tra la cenere e un'aurora."

    Penso non si debba aggiungere altro: poesia pura.
  • gabriella zafferoni sala il 05/04/2012 08:08
    delicata, forte, lungimirante

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0