PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Causticamente

seduto su un divano
mi accendo una sigaretta
piano scrivo
penso ad un mondo lontano
che poi lontano non e'
i tre porcospini accompagnano i pensieri
con cui vivo adesso
dopo o domani non importa
potra' essere diverso...
un'ironia che tanto ironia non e'
mi avvolge caustica
altre vite sono dentro me
travolgendomi e delineandomi la forza
per spingere a costruire... cose'...
se poi mi volto
e vicino
vedo solo il tempo..
l'istantaneita' di un momento
bello o brutto che sia
non ha valore accanto al tempo
che di esso si nutre..
e'scrutando il cielo
che vedo in me
e nel mondo (anche se gira)
una staticita' che accoglie
un'alleanza di preghiere
implorazioni
speranze
e rassegnazioni
la vita corre
inconsciamente si perde
negli incroci della memoria
dipende da una canzone
una relazione
un immagine, si
ma cosa si puo'
davanti al tempo..
redentore di un destino
che a parte
qualche becera sorpresa
e come spesso
viziandoci accade
non dona regalo
bensi'relega, sospesi
ne troppo in alto
ne troppo in basso
a guardare il cielo nel tempo
che oggi mi accorgo dire:
siete fermi
si, come me
anche se cambio..
ma non troppo...

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 05/04/2012 20:19
    apprezzata molto buona pasqua
  • Anonimo il 05/04/2012 09:59
    Un pensare e osservare ironico sulla vita in generale e sulla propria in particolare. Un bilancio un po' amaro il tuo, ma bisogna rimettersi in cammino perchè tutto continua. *****
    Piaciuta. Buona giornata Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0