accedi   |   crea nuovo account

I ricordi

Oggi un raggio di sole
si è posato in un angolo
su cui riposti vi erano i
ricordi...

In un'anonima stanza
in cui come corolle al
vento si sono aperti risuonanti
echi di eterna giovinezza...

Attimi nascosti e inesplorati
memorie naufragate dal sapore
di lunghe attese

velatamente intrise di emozioni
e di sfuggevoli illusioni...

Dalla caraffa dei ricordi assaporo
palpiti di gioia e sogni d'amara
follia che si fan velluto e tutto

mi appare effimero come il volo
degli anni che par fugga nel
crepuscolo di un giorno qualunque...

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Andrea Pezzotta il 05/04/2012 14:14
    poesia "vellutata" è davvero meravigliosa, sembra che ogni sua immagine sia ricoperta da un soffice velo di seta che renderebbe piacevole alla lettura anche delle immagini estremamente mostruose!

4 commenti:

  • Salvatore Maucieri il 05/04/2012 21:27
    Versi ottimamente composti. Bello lo stile. Complimenti. Ciaooooooooooooo
  • loretta margherita citarei il 05/04/2012 20:31
    bellissima buona pasqua
  • Anonimo il 05/04/2012 15:11
    Un amarcord improvviso, intenso e breve, traboccante alla luce di un raggio di sole; ed è subito sera. Questa poesia mi riporta a Quasimodo. ***** Piaciuta. Franco
  • Ugo Mastrogiovanni il 05/04/2012 14:14
    Con questi "Ricordi" la Menniti rievoca suoni e frastuoni di un tempo, quegli "echi di eterna giovinezza" ben conservati in un angolo di quell'anonima stanza che abita il suo cuore. Finemente romantica la sua caraffa, di pregiato cristallo o d'oro che sia, è la sola a condividere i suoi passati giorni "di gioia e sogni d'amara follia". Sempre brava la nostra Antonietta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -