accedi   |   crea nuovo account

Uscita dal nulla

Il tempo scorre velocemente lontano dai miei desideri;
ma continuo da solo a coltivarli, con la forza del cuore.
Tira forte il vento, mi incappuccio e cammino con la mia musica...
Le lacrime a volte non nascondo che scendono spontaneamente,
ma la mia reazione è quella di un rabbioso sorriso che batte il dolore;
e remo contro orologi della vita che non rallentano il tempo a disposizione.
Non ho scelta, pedalo, corro, nuoto più che posso in questo futuro interminabile...
All'improvviso sei arrivata tu però, coi tuoi messaggi,
uscita dal nulla, come un fiore appena sbocciato in un verde prato;
tu mi dai forza, mi susciti sorrisi, mi regali tranquillità.
Reagisco adesso, ancora più grande di prima, sempre più potente...
Resisto al vento che colpisce l'anima, non più indifesa;
uscita dal nulla come l'arcobaleno dopo un temporale,
uscita dal nulla come una goccia d'inchiostro su un foglio ancora da scrivere...
Sparisce il dolore, la tristezza si nasconde, la paura si affaccia all'orizzonte,
ma la voglia di averti schizza tutte le emozioni nascoste dentro me.
Uscita dal nulla, mi servirai a combattere le situazioni ed insieme vinceremo.
Uscita dal nulla come la prima stella nel cielo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/04/2012 09:23
    Davvero molto bella questa! Ha una potenza intrinseca che ti trascina via...
  • Anonimo il 06/04/2012 20:37
    emozionante.. posso dire questo della tua poesia e
    credo non sia poco.. bravo
  • Rossana Russo il 06/04/2012 17:45
    Bellissima *_* mi rende felice ti voglio bene <3
  • Auro Lezzi il 06/04/2012 16:45
    E si Giovà... Stai proprio crescendo... Dolcissima poesia.

10 commenti:

  • Anonimo il 07/04/2012 00:24
    Potenza dell'amore, sopratutto se arriva all'improvviso. ***** complimenti. Franco
  • Anonimo il 06/04/2012 22:11
    Con la descrizione delle tue emozioni ci rendi partecipi tutti ed è come avere un amico vicino che ci racconta le sue cose. Bravo Gianni e auguri!
  • cristiano comelli il 06/04/2012 21:54
    Cosa si può leggere in questo sei arrivata tu, caro Gianni? (a proposito, vorrei chiederle di chiamarmi semplicemente Cristiano e non signor Cristiano, tanto ormai telematicamente ci conosciamo bene e lei sa che la stimo molto). Certo, vi si può leggere una donna ed è forse la risposta più immediata. Ma la donna arriva come un aspetto della vita che rappresenta l'arrivo supremo nel nostro essere. Tutto quanto la caratterizza, donna compresa, è al servizio dell'arrivo della vita, da intendersi, a mio modesto avviso, come il continuo irrompere in noi di stimoli nuovi a essere e migliorarci che mai ci saremmo attesi di poter ricevere. Si rinasce sempre da un giorno all'altro. Siamo piacevolmente più pesanti dai pensieri che ci hanno accompagnato dai giorni precedenti quello che stiamo vivendo; e questi pensieri, per magia e paradossalmente, con il loro peso, ci pongono in una condizione di sublime leggerezza per spiccare il volo verso obiettivi sempre più grandi. Cordialità e buona Pasqua.
  • Anonimo il 06/04/2012 20:34
    "la paura si affaccia all'orizzonte"... ma non "temerla" perchè, in piccole dosi, ci fa essere dipendenti alla vita!
  • Anonimo il 06/04/2012 19:42
    Le pagine del diario della tua anima incantano sempre: sono sincere, dolci, fresche, bravo Gianni!
  • Anonimo il 06/04/2012 19:04
    Bravo, bell'uscita dal nulla... un po' come un coniglio dal cilindro!
  • gina il 06/04/2012 17:06
    Una poesia e una lettera d'amore... bravo Gianni!
  • loretta margherita citarei il 06/04/2012 17:00
    bello complimenti, auguri
  • vasily biserov il 06/04/2012 16:10
    il finale è bellissimo... la prima stella del cielo... bravo!!
  • Teresa Tripodi il 06/04/2012 15:56
    Hai usato metafore meravigliose... sta prendendo forma il piccolo grande Gianni... bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0