PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vapore

s'apparissero i tuoi occhi
in una stazione qualsiasi
materializzandosi lentamente
della propria luce

tra il vapore di locomotive
di quegli antichi treni
fatti dei sogni d'esploratori
impavidi viaggiatori
in universi sconosciuti

guardandoli
e catturandone ogni riflesso
che fende la nebbia avvicinandosi

cercherei le tue labbra

 

7
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/04/2012 14:10
    evanescente e davvero poetica... nel senso più alto del termine!
  • Rossana Russo il 07/04/2012 12:09
    Ohhhhhh che meraviglia *_*
  • Andrea Pezzotta il 07/04/2012 12:06
    meravigliosa poesia dove si vede nitida questa immagine di ricerca consapevole all'interno dei fumi e vapori.. molto bella, complimenti!

4 commenti:

  • B. S. il 07/04/2012 21:33
    Sembra un sogno dolcissimo...
    "cercherei le tue labbra" quanto mi piace!!
  • Alessandro il 07/04/2012 17:10
    Il vapore, ciò che resta di antichi treni carichi di impavidi esploratori, incornicia il riflesso degli occhi di lei. Una sfrenata ricerca pur di ritrovarli. Piaciuta
  • Teresa Tripodi il 07/04/2012 15:12
    Un luogo indefinito che potrebbe essere ovunque la certezza che palesa il sogno il desiderio filtrato attraverso l'evanescenza della nebbia quello del volere raggiungere la materia in questo caso l'essere la figura nella sua completezza di carne... davvero raffinata e di una bellezza fresca...
  • Anonimo il 07/04/2012 12:07
    Sospensione totale di respiro ed immagini fino ad esplodere in quel... cercherei le tue labbra! Bellissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0