accedi   |   crea nuovo account

Ma almeno mi muovo

"creatori" di rime riesumate,
Intenditori di copie,
Mai sbagliate
Perché mai ideate,
Vi prego,
Comprendete gli errori
Di chi cerca di non copiare
Cadendo nel malsano
E a tratti nell'oblio.
voi.. non capite
Quanto una rima creata
Superi di mille balzi
L'ignoranza e la frivolezza
Umana.
ed invece una rima raccolta è solo pattume,
ed è ostentata poesia di rigurgiti e vanità.
Preferisco il mio abisso
Di idee fallite,
Voi restate pure
Nelle vostre fabbriche dorate
Di rime già viste.
Io cado.. Fallito in poesia.
Ma almeno mi muovo.

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 07/04/2012 17:11
    Chi cerca di non copiare, cadendo nel malsano. L'originalità nella tenebra, nelle idee forse fallite, ma frutto comunque di una ricerca autonoma. L'autoanalisi di un poeta maledetto. Piaciuta
  • senzamaninbicicletta il 07/04/2012 12:27
    premetto le posizioni sulle poesie e sulla loro qualità sono per me un argomento lontano, decadente e retorico. Non serve andare ad analizzare a fondo una poesia può bastare anche solo galleggiarci in superficie leggendola e sentire o non sentire le onde con cui quella poesia tenta di cullarci.
    Tornando alla poesia mi piace la scapigliatura alla guccini, mi piace molto l'esposizione e lo stile espressivo. Molto apprezzata.

2 commenti:

  • denny red. il 07/04/2012 16:50
    E ti muovi pure anche bene Andrea, tranquillo.. La poesia non esiste più, i poeti son tutti morti, muoviti tranquillo.. e si incontri qualche poeta.. gira l'angolo e ascolta solo i battiti dei passi.. Bella!! Ben scritta! Bravo.
  • senzamaninbicicletta il 07/04/2012 12:29
    non credo affatto a "Io cado.. Fallito in poesia" e apprezzo moltissimo "ma almeno mi muovo". Splendida l'immagine "ed invece una rima raccolta è solo pattume"