accedi   |   crea nuovo account

Testamento di un condannato a morte

una sfera appoggiata su di un chiodo
e sotto forse un corpo
nero non sono mai stato
anche se tutti
hanno cercato buoni motivi
per farmi sentire diverso e solo
così ho rubato e forse ucciso
ma ho amato con tutto me stesso
il mio amare non fa notizia
come quello di voi virtuosi
io mi accontento del tozzo di pane e della brodaglia della vostra galera
ma guardo al cielo con grande riconoscenza
credo che vi mancherò.

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • agave il 08/04/2012 02:28
    un testamento che riassume lo sdegno di chi viene condannato e conosce i p. le reali motivazioni che conducono al vivere in maniera divergente... complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 07/04/2012 20:22
    TRABOCCA DALL'ANIMO... UN AMORE CHE NESSUNO MAI CAPIRA'... È TUTTO NEL VERSO "il mio amare non fa notizia" - SOR_PREN_DEN_TE ET STRA_BI_LIAN_TE... IL TESTAMENTO DI UN SINGOLARE SENTIMENTO?

    IL MIO AUGURIO DI BUONA PASQUA SGORGHI IN TE E IN TUTTI I TUOI PIU' CARI AL MONDO... GIULIANO... FROM MICHELE
  • Anonimo il 07/04/2012 18:52
    Molto bella, complimenti! Questo "testamento spirituale" mi ha colpito davvero... bravo

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0