PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Parole predilette

Senza luce
Inospitali totem
sfidando un buio burrascoso
con l'arroganza
di passi che hanno sostituito suoni e onde
le nostre parole
sono in cerca di un amico fraterno
che dia loro un magico vento
o un vestito da sposa..

Quale rimpianto
giungere ad una vaga conclusione
mancando di sottigliezza
dando tutto
e avendo in cambio solo
spighe falciate
in silenzio
guardando la luna

non conoscendo la strada
o il canto degli uccelli
prediletti
nell'immortalità..

 

3
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 09/04/2012 22:15
    Un pensiero profondo condivisi con versi che descivono l'animo del poeta.

6 commenti:

  • Simone Scienza il 09/04/2012 23:46
    ancora anonimo... uffa
    Simone Scienza
  • Anonimo il 09/04/2012 23:45
    mio il commento sotto... sorry
  • Anonimo il 09/04/2012 23:44
    le amarezze spremono sempre il versar più pregiato
    e tu lo dimostri molto bene.
  • loretta margherita citarei il 09/04/2012 21:15
    veramente bella profondità di pensiero il tuo
  • Marhiel Mellis il 09/04/2012 16:47
    Stupenda magiain versi... Complimentiiii!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 09/04/2012 16:27
    Purezza d'animo... evinco da questa Tua poesia... ROBERTO... FROM MICHELE

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0