PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Profumo di vita e di morte

Nel momento in cui un boato violento come il soffio del vento
echeggia nelle stanze e tutto trema,
sembra quasi che il cemento si sgretola
e la vita anche sta per finire,
tutto sta per crollare, tutto sta per svanire...
in quei pochi secondi rivivo tutti i ricordi
e mentre il corpo è inerte nel letto
la mente corre veloce:
un viaggio negli abissi, in quelli più profondi...
e mentre avanzo verso la morte
il pensiero torna ai momenti più belli,
alle emozioni, alle speranze e ai sogni...
Ancora qualche secondo e tutto diverrà polvere:
le pareti, il corpo, il cuore...
invece poi tutto finisce, tutto cessa,
tutto è fermo, tutto tace...
e resto avvolta da questo silenzio assordante
che scuote e fa rumore dentro:
la vita mi appartiene ancora,
appartengo ancora al mondo!
Ventitré secondi nell'oblio,
e mi ritrovo viva... e diversa...
tutto è uguale a prima e tutto è differente...
tra le strade, sotto i sassi, c'è l'odore della morte...
una luce accecante illumina ogni cosa,
è il bagliore degli angeli che volano in cielo...
avverto Dio camminare tra noi!
... Adesso è tutto da ricostruire:
le strade, le case, i sogni e l'avvenire.
Accendiamo una candela per non dimenticare!
... Nient'altro, se non quel lungo momento di attesa e timore,
poteva dar a questa mia vita così tanto valore.

 

1
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuliano cimino il 27/07/2012 23:32
    poesia strepitosa e chiusa magnifica.. la vita è come quel vento violento che con un soffio può spegnersi.. descritto qui un momento intimo e di tutti che può cambiare per sempre la vita di ognuno di noi
  • Anonimo il 15/05/2012 16:26
    Io credo che solo chi l'ha vissuto poteva scrivere una poesia così profonda e dettagliata.
    Poesia di grande spessore, prima di tutto umano e poi letterario.
    Brava l'Autrice a stendere i versi con grande capacità di far pensare chi legge.

7 commenti:

  • sandro il 14/05/2013 17:35
    Ciao Claudia, sto scrivendo un libro e appena ho letto il tuo meraviglioso racconto "Il sole e la luna", ho deciso, se me lo permetti di inserirla nel testo. Citando ovviamente all'interno il tuo nome. Se ti è cosa gradita e se mi dai l'autorizzazione ti prego di scrivermi una mail all'indirizzo sanfred@tiscali. it. Se ti fa piacere, quando l'avrò finito te ne spedisco gratuitamente una copia. Fammi sapere, qualsiasi sia la tua decisione. Grazie comunque vada di avermi emozionato. un abbraccio Sandro Manfredi
  • Claudia Costa il 15/05/2012 17:32
    grazie di cuore Bruno..
  • Anonimo il 09/05/2012 23:34
    Chiarissimi tragici secondi.
    Da far tremare dentro leggendola.
    Davvero.
  • Claudia Costa il 04/05/2012 23:43
    Grazie caro Mattia...!
  • Anonimo il 04/05/2012 22:37
    Hai fatto bene a fissare i tuoi ricordi, poichè il risultato è notevole. Bravissima!
  • Claudia Costa il 11/04/2012 19:05
    Grazie Rocco... avevo bisogno di fissare il ricordo di quella notte... perchè certe cose non si possono dimenticare!
  • Rocco Michele LETTINI il 09/04/2012 22:26
    UNA RIMA BACIATA IN CHIUSA... DA PLAUSO... CLAUDIA... FROM MICHELE

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0