PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Attualità

Sguscianti pietre frantumate
da possenti pareti di statutu
edificati senza pietà si
lasciano cadere frastornate.
Unica strategia di protesta
sorretta dal progresso scagliare
corpi inerti folla disperata
innocua storia per la carta
stampata dominate le parole
la penna nella morsa del contante
moribondo superbo malato
blocca il pensiero attuale
umile servitore del lascivo
istinto primitivo fiorente
nella civiltà nostra moda senza
occhi che non ascolta il pianto
della gente potenza mondiale
nascosta in attesa disarmata
e splendente. Regina indiscussa!

 

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sandra Giglio il 14/05/2012 22:51
    Attualissima! La penna è un'arma più forte della spada... a chi ne fa buon uso il compito di risvegliare le menti!! Complimenti!!! Mai perdere la speranza per un futuro migliore!

5 commenti:

  • Anonimo il 18/04/2012 16:16
    forte lirica... attuale per ciò che sta accadendo... vedi Pasquale anche queste parole possono smuovere gli animi molto bella...
  • Anonimo il 17/04/2012 17:48
    quanto mai attuale questa tua poesia. Traspare l'impotenza e il dolore nei confronti di una società in decadenza morale e non solo. Nel leggerla, però, nasce in me il desiderio che tutto possa cambiare, che ci possa essere una rinascita sociale!
  • Anonimo il 12/04/2012 09:26
    Un testo esplosivo dove le parole sono un flusso ininterrotto e travolgente. Denota grande passione e senso critico verso una società svuotata del senso sempre più basata sull'apparenza e senza sostanza. Un mondo dove il potere è dei forti e di chi non comprende il senso vero della politica come bene della Polis e servizio dei deboli. Il pensiero è asservito alla materia, alla ricerca del benessere, deprivato dei valori.
    La condivido pienamente;merita ancora un elogio per la forza espressiva. Complimenti!
  • Pasquale Bufano il 11/04/2012 23:26
    Grazie per il commento Federica.
  • Federica Cavalera il 11/04/2012 11:45
    interessante questa lirica nel contenuto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0