PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Verso dove non si arriva

Ora guarda
esco
ritorno verso dove non si arriva

in questo momento troppo stretto
impossibile
senza un futuro che comprenda te

In una pozza di buio
non mi lascio attraversare
da questo freddo siderale

non mi lascio ferire
da mari di pietra
silenzi di piombo
dove manca l'aria

Muro di pioggia
gocce d'assenza
sei non amore

ma altrove respiro
amo
nonostante il tuo deserto
sono ancora viva

ho arcobaleni sottopelle
e so disegnare il vento

 

3
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Basciu il 17/01/2015 08:33
    Bellissima, magnifiche immagini a tracciare il percorso dalle strettoie del buio agli arcobaleni... ricca di emozioni, lascia meraviglia in chi legge... complimenti...

9 commenti:

  • giovanna raisso il 02/10/2012 08:51
    un "altrove" che è vita..
    brava come sempre
  • Emilio Colaci il 12/09/2012 23:54
    ho arcobaleni sottopelle
    e so disegnare il vento.

    non avrei saputo far di meglio. volendo citare una frase gucciniana: " perchè non l'ho scritta io?"... bravissima
  • augusto villa il 29/04/2012 19:50
    Bella e intensa... Gli ultimi due versi poi... chiudono in modo spettacolare. Brava Bruna!!!
  • Raffaele Arena il 18/04/2012 20:42
    ho arcobaleni sottopelle
    e so disegnare il vento.

    Grande forza in questa chiusa, bellissima lirica che dimostra grande sensibilità nonostante la sofferenza
  • Anonimo il 14/04/2012 02:56
    Bella da mozzare il fiato!
  • senzamaninbicicletta il 14/04/2012 02:02
    si, davvero originale in ogni verso, mi piace molto
  • Vilma il 12/04/2012 08:09
    davvero molto bella e significativa, complimenti
  • Anonimo il 10/04/2012 19:07
    chiusa meravigliosa.. "ho arcobaleni sottopelle e so disegnare il vento" ... parole dipinte.
  • Simone Scienza il 09/04/2012 21:49
    Riuscire a ricordare a sé stessi di saper volare quando tutto crolla attorno a noi è l'unico modo di sopravvivere.
    Oltre allo sferzante contenuto è scritta benissimo, complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0