accedi   |   crea nuovo account

La vita mi chiama.. lasciami sognare

Giocosa e onirica Laura,
Santa e pudica Beatrice,
Folle e geniale Ophelia,
Morente e dolce Giulietta
Assassina e strega Macbeth..
Folle mia dama, (vita)
Delle mie fantasie
Tu non occupi alcun sospiro,
Rossana illusionista,
Gemella nell'anima
Della sciocca del Toboso.
Tu, omicida impassionale,
Assetata di fantasie
E di sogni.
La mia morente anima
Nuovamente è uccisa
Dalla tua femminea realtà,
Urla pietà, straziata..
Ma niente spade ora,
Mai avrai le mie ali,
Estirpo la penna dal cuore
E pronto con essa difenderò
I mille draghi e giganti
Abitanti dei miei mondi..
Ma ora, ipocrita lettore,
Ti auguro nuova fantasia,
Ed ora, vivila come fosse tutto,
Ma ora,
Lasciami sognare.

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 10/04/2012 18:42
    La fantasia che galoppa su un cavallo alato per dare all'autore al fin ciò che desidera. Bravissimo!

1 commenti:

  • augusta il 10/04/2012 14:57
    bene e tu continua a sognare