accedi   |   crea nuovo account

Libera traduzione e riduzione da Saffo

Sono innamorato del tuo corpo
bianco
come i gigli di un prato
che il falciatore non ha mai falciato
bianco
come le nevi che dormono sulle montagne
e scendono nelle vallate.
Né le rose della regina d’Arabia
né i piedi dell’aurora
che premono sulle foglie
né la luna che dorme
sul seno del mare……
nulla v’è al mondo
che sia bianco come il tuo corpo.
È della tua bocca
che sono innamorato……
la tua bocca
una striscia scarlatta
su una torre d’avorio……
la tua bocca
più rossa dei piedi di colui
che torna dalla foresta
ove ha ucciso i leoni
e ha visto le tigri dorate.
È come l’arco del re dei persiani
che è dipinto col cinabro
e ha le punte di corallo……
nulla v’è al mondo
che sia rosso come la tua bocca.
Sono innamorato del tuo seno
piccolo e dolce
come dune formate dal vento
che soffia leggero tra la sabbia del deserto
piccolo e dolce
come ondine che s’alzano a riva
spumeggianti
sospinte da una brezza leggera.
Né i pomi dell’Olimpo
né le pesche rosee dei giardini d’estate
nulla v’è al mondo
che sia piccolo e dolce come il tuo seno.
È del tuo bocciolo
che sono innamorato……
il tuo bocciolo
serico come una spiga
che grida al cielo
la sua voglia di calore solare……
il tuo bocciolo
profumato
che vuole sbocciare alla vita
avido di carezze e di amore.
Né le essenze dei profumi d’oriente
né le notti primaverili in campagna……
nulla v’è al mondo
più profumato del tuo bocciolo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • fulvio laudi il 07/03/2008 19:40
    saffo trasuda ebbro di gioia dalle tue parole.
  • Maria Lupo il 24/10/2007 20:24
    Claudio, avevo capito perfettamente che era un'interpretazione ispirata a Saffo ma credevo che ti riferissi ad una poesia in particolare(cosa normalissima). Di traduzione hai parlato tu nel titolo, io non l'ho intesa come tale. Ancora complimenti. Ciao.
  • Claudio Amicucci il 24/10/2007 19:42
    X Maria, non è la traduzione di una poesia in particolare, è una riduzione della sua opera e della sua poesia. Altrimenti non sarebbe una mia interpretazione, ma una semplice traduzione. Ciao Claudio
  • Maria Lupo il 24/10/2007 16:20
    Non ricordo questa poesia di Saffo ma ne riconosco lo stile... comunque qui si nota soprattutto una grande capacità di esprimere l'erotismo e l'amore in modo misurato e raffinato
  • Cinzia Gargiulo il 19/10/2007 21:39
    Ancora una volta bravo!
    Alla prossima...
  • Roberta Berardi il 30/07/2007 14:37
    complimenti... a te... e a saffo! divina!
  • Queen Elizabeth il 04/07/2007 15:08
    complimenti!! non so che dire, solo bravo... ciao Eli
  • Claudio Amicucci il 21/06/2007 15:00
    Grazie, grazie a tutti ma non dimentichiamoci che mi ha ispirato la lettura di Saffo. Ciao Claudio
  • Diana Moretti il 21/06/2007 12:46
    un dolcissimo amplesso di immagini... veramente bella, colorata e struggente... le tue metafore sbocciano e fanno innamorare.. sinceramente piaciuta
  • sara rota il 20/06/2007 08:57
    Romantica e colorata, miè piaciuta...
  • Claudio Amicucci il 20/06/2007 00:39
    Non è la classica Saffo.. Lisa.. infatti è una "libera" traduzione e riduzione.. ma grazie comunque.. il tuo commento mi inebria... vivo molto del mio tempo in Brasile in compagnia della mia bellissima moglie brasiliana. Grazie. Ciao Claudio
  • roberto mestrone il 19/06/2007 23:14
    Splendida, Claudio!
    Concordo con Laura...
    Ro
  • Claudio Amicucci il 19/06/2007 00:38
    Grazie Laura, sono versi che ho scritto quasi trent'anni fa e sono felice che piacciano ancora. Ti abbraccio di cuore Claudio
  • laura cuppone il 18/06/2007 23:24
    10 per la scelta dei termini e per la riduzione...
    bellissima la descizione di questa creatura femminle quasi fosse ultraterrena... il bianco, il rosso, le dune e il fiore...
    bella. ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0