username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Veglie notturne

Voraginosa
rispondi ai miei
richiami
la notte

Vegli
sulla mia
insonnia
da terre desolate

luna

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 29/04/2012 12:23
    sincerita: non mi piace. a partire da "voraginosa" che da solo (l'aggettivo) già pregna di orrore la poesia. e forse non mi piace la stesura con lemmi quali "richiami" "veglia" "insonnia" "desolate" tanti troppi su l filo conduttore dell'angoscia in così pochi versi e che, se da un lato ottengono lo scopo di trasmettere un sentimento "munchiano", dall'altro sono troppo frequenti in un significato così concentrato in questa brevissima. Sono sicuro che hai scritto più di 5 poesie e ti chiederei di postarne qualcuna di argomento diverso.
  • Diana Teggi il 23/04/2012 13:43
    Suggestiva e un po' dannata, bella!
  • Anonimo il 22/04/2012 14:09
    stupenda.. ispirata... nient'altro da aggiungere...è perfetta!!!
  • rosaria esposito il 20/04/2012 18:37
    breve, densa di significati... come solo poche parole sanno dare... congiungimento... poi, la solitudine... un senso di lontananza incolmabile.

16 commenti:

  • Diana Teggi il 29/04/2012 19:03
    I gusti sono gusti, per esempiosecondo me "voraginosa" è la cosa più bella di tutto il componimento assieme alla scelta di lasciare il soggetto per ultimo. Cmq non la trovo una poesia da analizzare in ogni singola parola per trarne un messaggio definito e preciso. Anzi tutte queste parola di per sé pregne di significato, proprio per la loro abbondanza, hanno l'effetto di non dire nulla di preciso. Quello che lasciano è un senso vago di fascinazione. Per questa caratteristica, che a mio parere condivide con altre poesie qui postate di Federic, la apprezzo. Nondimeno, tale aspetto puó divenire un limite, come @Senzamani ha evidenziato. Attendamo risposte dall'autore! Magari ci dirà cosa significa per lui questa poesia
  • Alessandro Moschini il 29/04/2012 14:30
    La trovo molto bella. Immagini particolari. A me piacciono le poesie un po' sinistre.
  • francesca cuccia il 21/04/2012 18:50
    La luna è il cammino della notte
    madre
    dei nostri desideri.
    Io vedo la luna come la strada per non perdermi nella notte...
  • karen tognini il 21/04/2012 15:50
    Bella anche questa... adoro le poesie brevi... bravo...

    la luna osserva...
  • Anonimo il 21/04/2012 15:03
    Limpida!
    È quel che facciamo tutti noi la notte.
    Io guardo le stelle e la luna, sempre.

    Suz
  • silvia ragazzoni il 16/04/2012 13:32
    molto molto bella.. poche parole ke fanno della Tua una poesia profonda
  • marzia il 14/04/2012 16:35
    davvero molto profonda!
  • Anonimo il 12/04/2012 23:39
    L'impronta ungarettiana è chiara, tuttavia la tua poesia non perde in fascino e forza espressiva, bravo!
  • Nicoletta Piepoli il 12/04/2012 16:10
    Espressiva ed essenziale... una bella poesia!!
  • Teresa Tripodi il 12/04/2012 15:01
    evocata invocata fonte che ispira la mano accarezzando poesia... essenziale e schietta... mi piace e pure parecchio
  • stella luce il 11/04/2012 22:58
    la luna dolce sorella della notte insonni di molti poeti... bei versi...
  • Aurora il 11/04/2012 20:03
    essenziale, diretta e senza fronzoli: il mio prototipo ideale di poesia.. Complimenti!
  • Anonimo il 11/04/2012 18:17
    molto interessante
  • augusta il 11/04/2012 17:26
    è semplice, ma bella
  • Luigi Zaninoni il 11/04/2012 16:53
    incalzante nella sua essenzialità
    complimenti
  • Luigi Zaninoni il 11/04/2012 16:52
    incalzante nella sua essenzialità
    complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0