accedi   |   crea nuovo account

Sentir la propria voce per sentire il proprio cuore

Non per tutti,
nel continuo
della vita

ha senso, sentir con il cuore
andar contro senso
per dar senso, voce

al proprio essere
al proporio senso di essere
e sentire la propria voce

comunque anche (urlando)
che capita per errore,
ragione o ignoranza.

Evviva! Purtoppo.
Meglio ascoltare
e tacere, scusami.

 

5
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 13/04/2012 15:59
    Il titolo mi ha attirato a leggere la sua opera. Un titolo convincente sta alla base di un buon scrittore.
  • Anonimo il 12/04/2012 22:54
    Concordo con Vito... sarò tarda anch'io (sono pure stanca)... però il titolo, secondo me, dice tutto.
  • Raffaele Arena il 12/04/2012 22:16
    Grazie a tutti per la Vostra paziente lettura e i vostri lusinghieri commenti. Probabilmente Vito ha ragione, nel giocare con le parole risulta difficile esser chiari.. ma come dice Ale sentir con il cuore non è da tutti!!
  • Anonimo il 12/04/2012 17:59
    Caro Raffaele, ammetto di non aver colto del tutto il messaggio, sarà che oggi sono un po' tardo Apprezzo comunque il tuo sapiente gioco di parole, un marchio del tuo poetare ironico e toscano
  • Alessandro il 12/04/2012 17:29
    Non per tutti ha senso vivere sentendo con il cuore. Ottimo messaggio. Bello anche l'elogio finale a chi sa ascoltare tacendo, mostrando umiltà.
  • loretta margherita citarei il 12/04/2012 17:04
    originale il tuo modo di far poesia, apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0