username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Solitudine

Il respiro non riesce a liberarsi
da sogni ormai passati,
infinitamente lontani,
ma tuttora presenti.
Silenzi d’acciaio avvolgono le stanze,
non ho voce per gridare,
eppure capita che una voce
venga a rischiarare il mondo dove abito,
popolato non so da cosa,
non so dare un nome,
non posso dare nomi
alle cose che non conosco,
eppure so che ad un passo
il baluginare di una luce attende il varco,
come la rena sulla spiaggia
attende l’onda
per portare via il buio,
per bagnarsi di vita.

Nella torre dei castelli di sabbia.
la luce non risplende,
ma l’onda pian piano
distrugge le mura,
invade la torre.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Simone Veltroni il 15/03/2011 07:41
    Molto espressiva, buono il linguaggio.
  • francesco sobberi il 15/02/2008 14:34
    metafore azzeccate e convolgenti. bravo. ciao
    p. s. secondo me le poesie pubblicate con il centrato sono di difficile lettuta.
  • Alfa Alfa il 13/02/2008 23:08
    parole che confortano chi cerca aiuto nelle parole
  • Duccio Monfardini il 13/02/2008 09:26
    bella. "silenzi d'acciaio avvolgono le stanze" mi piace molto. ciao, duccio.
  • Ivan Bui il 15/01/2008 14:37
    La solitudine é come l'amore, si vive in tanti modi diversi, i tuoi versi sono belli quanto tristi.
  • augusto villa il 18/09/2007 15:08
    Moolto profonda!... anche qui si sente un forte senso di disagio... Ben scritta e belli i versi di chiusura! Bravo!
  • sara rota il 27/06/2007 17:52
    A volte una voce che pare lontana è in realtà vicina, basta volerla ascoltare...
  • Luigi Lucantoni il 19/06/2007 18:48
    Evidentemente la solitudine non la reggi. Qualche volta li provo anche io certi sentimenti, ma nel complesso ho sviluppato l'immunità dai mali della solitudine
  • laura cuppone il 19/06/2007 11:48
    e stato come ascoltare un lamento, in chiave minore e la lentezza dei 4 quarti appena... L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0