PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Discantus

Non avere occhi che somigliano al melo
quando i rami lasciano il tronco e
dirigono verso il cielo
il sorriso mi ritrova

E allora credo che sia il vino
dolce come una sottana
triste come un burattino
caldo come una fontana

Ma non è sempre cosi chiara
L'intenzione di riflesso
Che alla notte da uno schiaffo
Ma poi passa su di un guanto

Alla vista di una foglia
Mi dicesti guarda e aspetta
Quando il vento la sorregge
Potrai coglierne il ritratto

Lascerò il melo e i rami
alla tua dolce bontà
ma non so se avrai mai il cielo
forse lo hai avuto già!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Alessandro il 12/04/2012 17:46
    Versi eleganti e musicali. Chiusa dolceamara, con una punta di malinconia. Piaciuta moltissimo
  • loretta margherita citarei il 12/04/2012 16:45
    BELLE METAFORE MOLTO APPREZZATA
  • senzamaninbicicletta il 12/04/2012 15:59
    bella poesia molto semplice e delicata proprio apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0