PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il poeta

Al gelo di vocative fiamme
Impugni cieche rime
Sputando sonorità
d'anima Mozartiana.
Il tuo minuto braccio
(Troppo per l'anima)
Che al suon di mille ululati
Danza, seminando rigogliosi salici
Sbocciati in roseti fruttuosi
Mossi da venti autunnali
Pietosi e leggeri
Pronti all'esplosione:
Uragano delle passioni.
Oppresso dalla pietra delle rime
Che soffoca e uccide il ventre
Fino al momento
Della nuova semina

 

2
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/05/2012 11:45
    splendida andrea complimenti
  • Anonimo il 19/04/2012 20:06
    Mi piace particolarmente il filone attraverso cui il tuo periodare si dipana. È molto sottile, delicato e le immagini che evochi sono molto suggestive. Anche in questa ti faccio i miei complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 14/04/2012 12:25
    IL POETA... È UNA TUA POESIA... SENTIMENTALE... MELODIOSA... MERAVIGLIOSA... FINO AL MOMENTO DI UN NOVO... TUO SEMINAR... ANDREA

4 commenti:

  • Doriano Aquino il 28/04/2012 11:00
    Una poesia piena di carica, intensa, che si fa leggere con piacere.
  • loretta margherita citarei il 14/04/2012 20:23
    molto originale complimenti
  • Anonimo il 14/04/2012 14:53
    ispirazione in piena. **** Franco
  • Don Pompeo Mongiello il 14/04/2012 12:35
    Un serto di lauro d'or per questa tua eccezionale.