username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nei petali legnosi delle pigne

Adesso credo di potermi fermare.
Ho fatto infiniti giri del giardino
contato lo spuntare delle viole
e dei petali legnosi delle pigne.
L'ultimo abbaglio di giovinezza
della bocca mia ancora bella
l'ho rinchiuso in un rossetto glacé.
Non temo alcuno sguardo
nemmeno cerco un saluto
posso ancora girare a vuoto
nel giardino
perché le tante corse della vita
le ho ficcate a forza
nei petali legnosi delle pigne.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/04/2012 14:20
    davvvero ricca di significati e sfumature... forte ed elegante allo stesso tempo!
  • Diana Teggi il 18/04/2012 10:28
    Molto apprezzata. Mi ha trasmesso l'immagine di una donna di mezza età, cosciente del valore della sua persona, che si prende una pausa dalla vita, un momento per pensare a sè sola. E questo momento se lo è guadagnato con la stessa fatica e la stessa dedizione che ci vogliono per crescere un giardino, la stessa fatica e la stessa bellezza racchiusa nei "petali delle pigne".
  • Anonimo il 16/04/2012 12:04
    Non so perché hai abolito
    le virgole, ma l'insieme
    mi sembra ottimamente
    costruito soprattutto
    alla luce
    del messaggio epifanico
    della chiusa,
    brava.
  • Anonimo il 16/04/2012 11:55
    "perché le tante corse della vita
    le ho ficcate a forza
    nei petali legnosi delle pigne."

    Molto poetico questo frammento, complimenti

10 commenti:

  • Anonimo il 19/04/2012 14:49
    piena di metafore... di versi eleganti e belli...
    ora puoi tranquillamente girare nel giardino della vita con calma e tranquillità... poiche la fretta l'hai relegata in petali di pigne... bella la chiusa...
  • Anonimo il 19/04/2012 14:47
    Forse vuoi solo riposare un po'... sono certa che la tua forza e bellezza vorranno solo una meritata pausa e null'altro. Immagini poetiche solo tue!
  • Ugo Mastrogiovanni il 18/04/2012 12:28
    Il giardino poetico di Morry non ha soste, è in continua fioritura, come la sua indole allegra, giovane e colorata da quel rossetto che fa sbocciare le sue labbra con la stessa intensità dei suoi fiori. Noncurante, continua a girare nel diradino della vita tanta amata, forse proprio perché fatta di ininterrotte gare, perse e vinte, ma inarrestabili, come il continuo spuntare degli aculei dei pini, quelle minuscole spade che lei chiama delicatamente " petali legnosi delle pigne".
  • Gianni Spadavecchia il 17/04/2012 15:01
    Poesia sulla vita, anche questi versi così "cupi" vogliono far intendere un qualcosa, vogliono regalare un insegnamento.
  • senzamaninbicicletta il 17/04/2012 10:00
    molto bella complimenti
  • franco picini il 16/04/2012 22:52
    Quei petali legnosi hanno anche qualcos'altro "ficcato dentro", la forza della vita che riscopre se stessa in ogni momento. C'è in quel girate a vuoto nel giardino e in quel distacco da certi saluti, forse ormai ritenuti vuoti ed inutili, un andare oltre, un valicare un vecchio confine. C'è dell'altro in quel vuoto, che non è un vero vuoto, se a raccontarlo sono due labbra lucide e trasparenti che hanno fermato un momento della vita per non perderne l'entusiasmo. Mi piace leggerla così la tua bella poesia.
  • mauri huis il 16/04/2012 17:46
    Poesia di chiusura. Mi piace e non mi piace. E comunque arriverà uno scoiattolo che spargerà i petali legnosi e mangerà tutti i pinoli che hai stipato. Ma forse non ti dispiacerà.
  • Giuseppe Amato il 16/04/2012 14:29
    sunteggi in modo efficacissimo con un effetto pragmatico di rilievo quella maturata convinzione che è il dominio di se stessi. Bravissima
  • sergio il 16/04/2012 13:34
    come sempre mariateresa sei bravissima. Molto efficace " non temo alcuno sguardo". Apprezzatissima.
  • karen tognini il 16/04/2012 13:15
    Bellissima poesia Maria teresa... mi piace molto l'idea di aver messo i petali alle pigne... molto bella... forse non avrei usato il termine " ficcate a forza"... anche se rende sicuramente bene quello che volevi dire...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0