username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Certe volte

Forse non cambierà nulla, forse.. le forze si
perderanno, non sono mai stato bravo a scrivere,
e forse è giusto cosi che io scriva.

Certe volte mi siedo in compagnia dove non c'è mai
nessuno, e mi chiedono sempre cosa ne penso dei pensieri,
e a volte mi domando se è giusto che io risponda,
in certi momenti non riesco neppure a parlare che già
si è presentata una risposta, e in quell'istante in
un solo attimo percepisco che tutto è tutto e niente
è niente. E allora in quell'ora mi alzo senza nessun
pensiero lasciando tutto e tutti senza sputare una parola,
e mi chiedo pensando se sono stato bravo o cattivo.

Forse il tempo stà perdendo il suo tempo, forse sarò io
che non sà più se fuori è chiaro o buio, ha volte non
capisco se devo ritornare ancora una volta ha scuola,
ho basta solo aprire un libro per imparare ha scrivere.

Ogni tanto mi succede che mi fermo in un parco pensando
ha quanto è grande e quanto sono piccolo io, ed ogni volta
che penso mi sembra che.. che non è poi grande ed io cosi
piccolo. E cosi quando sento che lo spazio intorno a me
stà perdendo di intensità, mi capita di mettermi davanti
ad un pensiero e scivolare giù in fondo con le parole.

Dicono che.. che bisogna capire prima di scrivere, dicono
pure che tutti possono dire quello che vogliono, si dicono
sempre tante cose in compagnia, e poi.. succede quello che..
che tutti mai vorrebbero, e forse.. il pensiero si perderà,
forse non cambierà mai nulla, forse.. è giusto cosi,
forse domani chissà.. se saprò scrivere.






,

 

11
15 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/10/2013 06:23
    Piaciuta.. complimenti.
  • Marco Ambrosini il 30/04/2012 01:54
    Esilarante l'inserimento degli errori grammaticali che errano ovviamente voluti data la loro continua ripetizione, complimenti per questa poesia, espressione di grande sensibilità
  • rosanna gazzaniga il 22/04/2012 21:05
    Io leggo una sensibilità ferita, in questa bella introspezione che ironizza sugli errori di esposizione, rivendicando il diritto ad essere se stessi, senza dover essere giudicati o interrogati sul proprio modo di concepire l'esistenza! L'ultimo verso è superlativo e rimarca il rammarico di un giudizio invadente. Molto bella, complimenti!
  • Diana Teggi il 18/04/2012 10:45
    Si che sai scrivere Denny e hai anche uno stile particolare, prosastico e musicale. Ho adorato quando ti sei messo ha scrivere tutto con l'hacca mentre dicevi che forse era meglio tornare ha scuola. Mi è piaciuta anche l'immagine che dai della riflessione solitaria mettersi "davanti un pensiero e scivolare giù con le parole", bello. Bella tutta la resa concreta che hai dato al pensare. Si vede che lo fai spesso

15 commenti:

  • Paola B. R. il 29/04/2012 17:11
    "E cosi quando sento che lo spazio intorno a me
    stà perdendo di intensità, mi capita di mettermi davanti
    ad un pensiero e scivolare giù in fondo con le parole..."

    Scrivi. Sai scrivere col cuore, con l'anima, pieno di passione...
    Sbaglio, o è quello che fa un poeta?
  • sara zucchetti il 27/04/2012 14:45
    Bravo Denny, questa poesia è davvero profonda e riflessiva. Sinceramente, non so se perchè, forse sono distratta o perchè pensavo al testo da capire e sentire, che non mi sono accorta delle h in più! l'ho visto dai commenti!
  • ignazio de michele il 25/04/2012 17:35
    una bella distriba tra ego e ratio... ma come al solito una stesura valida!
  • loretta zoppi il 25/04/2012 08:41
    Pura fantasia a briglie sciolte, chissà forse un giorno, domata rientrerà nel suo giusto rango di poesia. Per ora è bello leggerla e inseguirla nel tuo generoso cuore che parla senza sapere di avere una melodiosa voce. Mi sono accorta di aver scritto a briglie sciolte senza l'H , imperdonabile errore. con simpatia
  • Anonimo il 24/04/2012 12:09
    l'umiltà che scaturisce da quete parole ti rende grande caro amico... questa tua introspezione ti porta ad andare oltre il pensiero... oltre dove sono le risposte... sicuramente non devi aspettare domani per scrivere... meravigliosa e toccante amico caro un abbraccio sentito
  • Anonimo il 23/04/2012 15:12
    Leggerti è intraprendere un emozionante viaggio insieme!
  • karen tognini il 20/04/2012 19:27
    Molto bella Denny... anche se ogni tanto metteremo qualche acca di troppo chi leggera' con il cuore vedra' oltre... forse non cambierà mai nulla, forse.. è giusto cosi,
    forse domani chissà.. se saprò scrivere...
  • Don Pompeo Mongiello il 19/04/2012 11:18
    Un plauso dovuto per questa tua eccezionale!
  • Anonimo il 19/04/2012 10:57
    intanto tu non hai bisogno di artifizi perchè sei talmente ricco di energia vitale e di argomenti che questi sono sufficienti a rendere le tue poesie molto interessanti... poi... da quando hai cominciato a scrivere... non hai fatto passi da gigante... di più
  • stella luce il 18/04/2012 22:38
    versi stupendi... certe volte mi pare di sentire il tuo animo tra le righe, anzi non solo certe volte ma sempre... niente è niente tutto è tutto ed il tempo passa e forse non cambierà nulla... ma scrivere serve... e tu non hai bisogno di imparare a farlo...
  • loretta margherita citarei il 18/04/2012 17:29
    secondo me non devi ritornare a scuola o leggere un libro, hai molto sentimento dentro, complimenti
  • Teresa Tripodi il 18/04/2012 17:26
    si dice si pensa si scrive si travisa il detto il fatto il suono il significato, ma io ho conosciuto una persona che è poesia in tutto il suo essere... ci sará tempo per diventare grandi siamo bambini che vogliono sognare e regalare sogni e vita vera... ciao carissimo amico mio
  • Anonimo il 18/04/2012 12:11
    Caro Denny, mi somigli molto. Ti comprendo perfettamente. I miei pensieri volano, avrei mille cose da dire e spesse volte le scrivo sul quaderno. Mi capita spesso di scrivere cose senza senso... ma poi rileggendole, penso che se le ho scritte, le sentivo dentro. Mi ritrovo poi a correggere, trovare sinonimi, ma alla fine... i miei veri pensieri si perdono... Anch'io sai, dovrei tornare a scuola. Per ora, se qualcosa non mi convince prendo il vocabolario, ma fermo rimanendo, i nostri pensieri devono rimanere sempre quelli... sempre.
    E tu mi piaci per questo, sei fantasioso, spontaneo, sincero e vero come pochi. Continua ad essere come sei e a scrivere amico mio...
  • Anonimo il 18/04/2012 11:30
    Dicono sempre un sacco di cose. Quando dicono sono tutti bravi a dire, ma poi fanno sempre il contrario di quello che dicono. Ma questa è l'arte del dire, diversa dalla realtà del fare. Caro Denny, io il caffè l'ho già preso e tu per me scrivi molto bene e penso che fai bene ad esprimere quello che senti, così come lo senti, perché è vero e profondo e senza lasciarti condizionare dalle balle pesanti che opprimono pure il nostro pensare e spesso lo vogliono solo limitare.
    Bravissimo Denny!
  • Anna Rossi il 18/04/2012 11:11
    ha me mi fai impazzire.. scrivi. poeta, scrivi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0