PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Penitenza

Siccome indegno
de le tue cure sono,
allor m'impegno
a far voto degno.

Con l'aurora che sta pe' venir
testimone sarai
de lo mio patir
e co lo tuo sermone m'acqueterai.

Lungi da me dunque
lo morbo oscuro
de lo male immondo.

Che lo mio passo
seppur già stanco e pesante,
mirar a uno sicuro porto possa.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/04/2012 15:35
    PENITENZA... PER LO PARADISO00!!!
    ESPIARE... ESPIARE... ESPIARE... L'OMO DOVRA'
    PENSO... CHE NON SIA LO TUO CASOOO!!!
    CIAO... DON POMPEO

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 18/04/2012 17:52
    bisogna evitare il male e stare in pace nel porto del bene apprezzata
  • tylith il 18/04/2012 15:36
    Un porto sicuro può essere la tua fervida immaginazione e la tua ispirazione poetica, la penitenza spero che possa lasciare spazio alla gioia di vivere!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0