accedi   |   crea nuovo account

Straniero

Viene da lontano da molto lontano,
vomitato dal mare
vestito di stracci
bussa alle vostre porte.

Occhi scuri profondi
capelli neri come la notte
labbra carnose senza sorriso.

Giovane, alto, statua d'ebano,
mani forti capaci d'uccidere,
un po' curvo, come albero spinto dal vento.

Dove è scritto che per il bene di pochi
debba scordare d'essere uomo
solo perché si confonde nel buio.

Dove è scritto che vi scordiate di essere uomini
solo perché avete paura del buio.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anna Rossi il 19/04/2012 15:11
    perchè siamo, nell'animo, come lupi nella notte.
  • Anonimo il 19/04/2012 12:10
    Gran bella riflessione la tua!... ***** Franco
  • Vincenzo Capitanucci il 19/04/2012 11:22
    Dove è scritto che vi scordiate di essere uomini... paure e buio nel cuore...

    Molto bella Bruno... siamo avvolti... da foschie di egoismo..
  • Rocco Michele LETTINI il 19/04/2012 10:49
    Piacevole leggerla...
    Piacevole nel tema...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0